Foto Iniziale

3 segreti per un consulente perfetto

Giancarlo RandoneDa chi vi è facile accettare un consiglio? Sicuramente da chi è per voi un collaudato amico, uno che vi da il consiglio perchè vi stima e vi vuole bene.
Consulente deriva etimologicamente da “consiglio”; quindi il consulente è un consigliere esperto e fidato.

Inserito da
Foto Iniziale

Come interpretare la psicologia del dipendente

Alessandro Muscinelli

Avere un lavoro da dipendente dà sicurezza. L’idea che un giorno si possa perdere il proprio lavoro è uno degli incubi peggiori per un dipendente. La sola idea di perdere il lavoro rappresenta una minaccia per la serenità psicologica e personale del lavoratore, quasi più forte della possibilità di perdere la casa o di non avere cibo.

Inserito da

Come gestire i capricci a pranzo

Foto Iniziale

Danila Causi

Uno dei momenti peggiori che i genitori devono affrontare riguardo al cibo è come gestire i capricci che i bambini fanno quando si tratta di mangiare. In genere la sfida maggiore è su “cosa” vogliono mangiare. In queste poche parole si cela il segreto per superare questa prova: “sfida” e “cosa mangiare”.

Inserito da

Come farsi scegliere dai clienti come agente immobiliare

Foto Iniziale

Pierangelo BerettaTi sei ma chiesto perchè le persone trovandosi davanti ad un’esigenza immobiliare decidono di avvalersi di un agente o di un’agenzia per vedere realizzate le loro aspettative? Ti sei mai domandato come mai queste persone decidono di sostenere dei costi aggiuntivi per realizzare il loro obiettivo? Io si, e operando da diverso tempo nel settore, attraverso le esperienze e le conversazioni con i clienti ho trovato la risposta.

Inserito da
Foto Iniziale

Come affrontare l’adolescenza, questa sconosciuta

Clara Maria Parodi

Il mondo dei giovani è spesso un universo parallelo a quello degli adulti, un mondo difficile da raggiungere e da capire.

Nel periodo adolescenziale, i ragazzi mutano completamente “pelle”, sono chiusi, contestatori, estraniati dalla realtà, difficili da gestire.

Inserito da
Foto Iniziale

Come rispettare la sicurezza alimentare in gravidanza

Mamme in FormaLa gravidanza è un momento di responsabilità, questo va da sé. E la consapevolezza che il tuo corpo è uno scrigno per quell’essere preziosissimo che è tuo figlio inizia con l’avere cura di te. Chi ti ha intorno può addirittura considerarti maniacale e non capire. Chi ti dovrebbe fornire delle risposte spesso non è preparato per farlo. Tu hai dubbi su tutto: cosa puoi e cosa non puoi mangiare?

Avversioni e voglie, insieme al tuo istinto, ti danno già una sommaria indicazione, ma indipendentemente dalle nausee o dall’incremento di appetito, segui sempre queste 3 regole più 1:

1 evita cibi contaminati da germi perché un’infezione batterica può essere pericolosa per il tuo bambino
Sembra banale a dirsi ma nella realtà la minaccia è molto reale. Sospendi il consumo di carne cruda o poco cotta, pesce crudo (e il sushi lo è!), riso freddo, formaggi a pasta molle tipo il brie. Lo sapevi che è pericoloso anche il miele non pastorizzato? Sarà più ricco di principi attivi, ma dovete evitarlo durante la gestazione. Purtroppo la legislazione italiana per i mieli artigianali non permette distinzione. State bene attente a quale scegliete.

1.1 – evitare le uova crude perché possono portare batteri pericolosi (salmonella) per il tuo bambino.
Gelati casalinghi, tiramisù, maionese, creme e salsine varie possono tutti nascondere uova crude!

2evitare di mangiare le pietanze lasciate fuori del frigo o lasciate raffreddare oltre le due ore senza essere conservate correttamente perché rischiate un’intossicazione alimentare. Questa regola vale per la ristorazione collettiva come per l’ambiente domestico.
Se dovete mangiarle, riscaldatele bene alla temperatura adatta per uccidere i batteri (superiore ai 74° C) che si sviluppano lasciando gli alimenti a contatto con l’aria.
Creme e alimenti a base di creme devono essere evitati a meno che non siate certe della loro sicurezza e siano stati raffreddati a 4° C (cioè in frigorifero) entro 2-6 ore.

3evitare alimenti contaminati da sostanze potenzialmente o sicuramente tossiche. Un esempio è il pesce e soprattutto quello in scatola con alti livelli di mercurio.

Inserito da
Foto Iniziale

Le 4 regole base delle affiliazioni in franchising

Giuseppe AmicoNell’ultimo ventennio il comparto franchising ha avuto modo di crescere capillarimente in tutti i settori merceologici e la proposta di mercato è estremamente eterogenea. Chi desidera aprire un’attività in affiliazione con un marchio consolidato sul mercato, non ha che l’imbarazzo della scelta.

Inserito da

Come gestire l’emotività negli investimenti

Foto Iniziale

Luca Moro

La finanza comportamentale, ossia quella scienza che studia le decisioni d’investimento dei risparmiatori in relazione ai suoi comportamenti, ci insegna che le decisioni degli investitori non sono in genere razionali (come vorrebbe la teoria economica classica), ma sono soprattutto emotive ed è proprio l’emotività che influisce spesso nelle scelte strategiche inerenti la finanza degli individui (come ad esempio la vendita di tutte le attività rischiose di portafoglio nei cosiddetti momenti di “panic selling” di mercato).

Inserito da
Foto Iniziale

Tre segreti per rapportarsi al complesso fenomeno delle emozioni

Maurizio GaniLa nostra quotidiana esistenza, che ci piaccia o meno, è caratterizzata da emozioni: anche quando sembra non accadere nulla, e le giornate si susseguono grigie, lente e prive di eccitanti sorprese siamo, in realtà, emozionati dalla noia. Siamo coinvolti sempre da esperienze emozionanti solo che, a volte, non ne siamo del tutto consapevoli.

Inserito da
Foto Iniziale

Come ritrovare serenità e ottimismo con la Mountain Therapy

Il Potere dell'OttimismoL’argomento che intendo affrontare oggi è il risultato di una serie di vissuti che ho potuto assaporare e sperimentare in oltre venticinque anni di appassionata e benefica frequentazione dell’ambiente alpino. Infatti oggi vorrei promuovere le esperienze di rilassamento, emozioni, benessere prodotti dalla “Mountain-therapy, ovvero il benessere ingenerato da una frequentazione assidua della montagna. Mountain-therapy intesa non tanto quale rimedio fisico e psicologico verso numerose patologie, (quindi di esclusivo appannaggio della medicina clinica) quanto espressione genuina di una piu’ ampia medicina olistica, con gli immensi benefici che puo’ farci vivere la frequentazione dell’ambiente alpino alla nostra persona in termini di benessere globale.

Inserito da

I 3 segreti per raggiungere il cambiamento

Foto Iniziale

Raffaele GalassoPatrizia Sciacca

Tante volte durante i corsi che tengo, la gente mi chiede: “Come posso cambiare?”. La mia risposta è: “Fallo!”
La reazione di solito è: “La fai facile tu…Se fosse così semplice lo farebbero tutti!”. Infatti…perchè non lo fanno tutti?

Inserito da

Scegli col cuore, agisci con metodo

Foto Iniziale

Miranda Sorgente

Attenzione: Il titolo di questo articolo è il risultato, concentrato in una frase, del mio lavoro di quasi 20 anni di ricerca, studio e sperimentazione su me stessa e su tante persone e personaggi che ho avuto il piacere e l’onore di allenare.