Chi è Giacomo Bruno

Non è solo la mia storia. Forse è anche la tua.

Giacomo Bruno - Editore

Almeno una volta avrai avuto il mio stesso desiderio di realizzare un “sogno nel cassetto” ma ti sarai scontrato con il muro delle difficoltà, con i momenti in cui ogni ostacolo sembrava enorme. Eppure riuscivi ad intravedere la tua rinascita, il tuo traguardo… sapevi di poter raggiungere il primo posto, il numero 1 ma non sapevi bene perché NON riuscivi. Anche adesso, hai qualcosa da raggiungere e non sei certo di poterla realizzare. È la mia esperienza.

Nelle prossime righe, troverai la risposta a quello che cerchi profondamente.

Sai dov’è la riposta giusta per te e qual è?

La risposta era in un cartone abbandonato

All’interno di un cartone abbandonato da più di 30 anni in un angolo remoto della cantina di casa mia, ho ritrovato un quadernino in formato A5 (poco più di un foglio piegato a metà), pieno di fogli a righe perfettamente impaginati – che dimostravano inevitabilmente tutto il passare del tempo – all’interno del quale c’era disegnato un fumetto di Zio Paperone che una mano di 11 anni si era impegnata a creare tanti anni prima.

Alla tenera età di appena 11 anni – esattamente nel 1988 – avevo dato vita ad un fumetto sulla cui copertina, anch’essa creata dalla mia mano, era impressa una firma… GIACOMO BRUNO EDITORE

e qualche pagina dopo: NUMERO 1.

Quaderno Giacomo

Giacomo Bruno - scrivania

Quel bambino, sapeva

E’ stata una scoperta, anzi una RI-scoperta custodita in quei vecchi fogli: i marchi più importanti che ho costruito nella mia vita in 42 anni di lavoro erano già lì, 31 anni fa, impressi dalla mia mano di bambino.

Anche tu…

Sono certo infatti che anche tu, in qualche scatolone impolverato presente nella soffitta di casa tua o in un angolo nascosto della tua mente, avrai sicuramente “qualche pezzo” della tua vita d’infanzia che non aspetta altro di essere ripreso tra le mani e “valorizzato”.

Facile dirai, eppure…

Leggendo di seguito scoprirai che anche per me NON è sempre stato facile, anzi ma con l’atteggiamento giusto e le giuste competenze si può diventare il “numero 1” e scrivere o riscrivere il futuro.

All’inizio era facile

A scuola ero molto bravo, il n.1 della classe. Ho studiato al liceo Classico prendendo 60/60 all’esame di Stato. Poi mi sono iscritto ad Ingegneria Elettronica per via della mia passione per la matematica ed anche lì, con il dovuto impegno, mi sono distinto. A 20 anni (1997) compro il mio primo PC per fare l’esame di informatica all’Università.

Arriva la prima connessione a internet e subito inizio a creare dei siti: Trucchi.org un sito di videogiochi che diventa, in meno di 1 anno, il portale di videogame di riferimento in Italia, poi è il momento di Gsmpoint.it, un portale di riferimento di suonerie gratuite per Nokia. Vendo pubblicità online e guadagno cifre astronomiche per quel periodo.

Gsmpoint.it e Trucchi.org

Il primo crollo…

Nel 2001 mia madre scopre di avere una brutta malattia. Io ho un crollo totale. Smetto di lavorare.

Penso che la mamma sia un riferimento per la maggior parte delle persone, da quando sei bambino a quando diventi adulto. La mamma è sempre la mamma. E io ero particolarmente legato.

Ma come dice Jim Rhon la vita è fatta di stagioni.

Il primo crollo

Dopo ogni inverno arriva la primavera.

Nel 2002 un libro di Anthony Robbins “Appunti da un amico” mi cambia la vita, mi apre al mondo della formazione, mi ridà luce.

“C’è solo un modo per non morire mai. E quel modo è vivere DAVVERO!”

L’ho letto in mezz’ora e ha stravolto la mia vita per sempre.
Mi aprì gli occhi su un mondo completamente nuovo, quello della formazione e della crescita personale.

"Appunti da un amico" di Tony Robbins

Per la prima volta dopo un lungo inverno sentii di nuovo il calore. La speranza. L’opportunità di vedere le cose in maniera diversa. Di riprendere in mano la mia vita.

Rividi la luce, capii che erano solo mie limitazioni mentali, che dovevo affrontare la questione in maniera diversa, che certe cose capitano a tutti, ma è come reagisci alle cose che fa la differenza.

Quel libro e quella scelta tornò nella mia vita nuovamente.

Pensa che soddisfazione quando 7 anni dopo sono diventato l’editore della versione ebook di quel libro e di quell’autore che aveva cambiato la mia vita così profondamente.

Da quel momento, il mio modo di pensare e agire cambiò e le cose iniziarono a migliorare.

Non a caso è in quei mesi che conosco Viviana, la mia dolce metà.

La rimonta

Avere accanto una persona speciale fa sempre la differenza.

Nel mio caso è stata Viviana. Dal primo giorno mi è stata vicina e mi ha supportato in tutte le mie sfide, personali e professionali.

E così inizio una nuova vita, partendo da un sogno: pubblicare un libro.

Dopo aver fatto qualche ricerca e un giro di telefonate, ecco i risultati:

  • gli editori più noti mi hanno fatto capire che se non hai già un nome, non c’è speranza.
  • gli editori meno noti mi hanno offerto di pubblicare ma in cambio avrei dovuto rinunciare ai diritti d’autore.
  • gli editori peggiori mi hanno chiesto 10.000€ per pubblicare, senza garantirmi poi alcuna promozione. Zero assoluto.

Nessuno ha creduto nel mio sogno. Ma oggi li devo ringraziare tutti. Uno per uno. Perché ho capito che non era colpa mia, né colpa del mio libro.

Giacomo Bruno - Famiglia

Autostima.net

Nasce la mia “vera Autostima”

Nel 2002 fondo il sito autostima.net, scrivo il mio primo libro e pubblico il primo ebook in Italia, avevo 25 anni.

Avevo mille paure. Ho intrapreso un progetto nuovo da zero, non sapevo dove mi avrebbe portato, avevo dei costi da affrontare, una tecnologia da imparare, un mestiere da creare. L’editore di ebook, era una professione che non esisteva in Italia. Era scelta rivoluzionaria a quei tempi.

Così insieme a Viviana ho fondato Bruno Editore. All’inizio non è stato semplice, ma dal 2002 al 2019 la nostra azienda è passata da 50.000 euro a 1.000.000 di euro/anno.

Questa iniziativa mi ha portato nuove sfide da affrontare, che mi hanno rafforzato sempre più ed oggi so che ogni volta che cado, mi rialzerò più forte di prima. 

Ogni sfida, ogni dolore, mi ha lasciato qualcosa, mi ha reso più grande.

Il secondo crollo…

Nel 2010 ho perso mio padre e sicuramente è stata un altro momento molto duro.

Per un uomo, la figura del padre è la figura di riferimento. È la persona che vorresti diventare.

Mio padre era un grande papà e un eccellente imprenditore. La mentalità e l’attitudine imprenditoriale che ho avuto sin dai 19 anni l’ho certamente appresa da lui. Era il mio esempio, il mio modello.

Ricordo ancora quando i sabati pomeriggio della mia adolescenza mi portava in libreria. Sapeva che avevo una passione per i libri e dedicava ore e ore a girare le tutte le librerie più fornite di Roma. Questa sì che è dedizione.

Giacomo Bruno e i suoi genitori

Grazie ai suoi insegnamenti e grazie anche alla costante presenza di mia moglie Viviana e alla nascita di mia figlia Luna, anche in questa circostanza mi sono rialzato e sono andato avanti più forte di prima. Ma la mia filosofia, che cerco di passare a Luna è questa:

“Non sperare di avere problemi più piccoli, ma ambisci a diventare tu più grande”.

 

Giacomo sul palcoscenico

La nuova sfida

Soprattutto nei primi anni di Bruno Editore, ogni volta che organizzavo una conferenza sugli ebook per promuovere l’editoria digitale, i grandi editori e le relative associazioni di categoria mi boicottavano e organizzavano eventi in parallelo negli stessi giorni. Avevano paura di perdere il mercato del libro e delle librerie, così è stata una vera battaglia. Il piccolo Davide (io) contro il grande Golia (tutti gli editori).

Ma sai una cosa?

Non ho mai mollato il progetto in cui credevo!

Ed è così che sono arrivato a scrivere 27 libri e pubblicarne oltre 600 come editore. Ad aiutare 2.000.000 persone in Italia con i libri di Bruno Editore.

Quel piccolo bambino di 11 anni aveva visto bene, perché ho contribuito a migliorare la vita personale, professionale o finanziaria di tantissime persone.

Il papà degli ebook

Il quel vecchio cartone e in quel quadernino non c’era impressa la mia futura carriera professionale ma un destino scritto nella mia missione di vita e lo scoprirlo mi ha permesso di far crescere la mia attività imprenditoriale così tanto che mi sono affermato come Numero 1 nell’editoria digitale, a tal punto che sono stato definito “il papà degli ebook”.

Giacomo Bruno il papà degli ebook

Storia di Giacomo Bruno

 

Il nuovo sogno

Oggi il mio obiettivo è quello di raggiungere 10.000.000 di italiani. In un’Italia che legge poco, è un obiettivo molto ambizioso.

Ma se ogni anno formiamo almeno 1.000 nuovi Autori Bestseller e ognuno raggiunge una media di 2.000 download, possiamo arrivare al traguardo in 5 anni.

Per questo motivo Bruno Editore trasforma la TUA storia in un libro per diventare il Numero1 del Tuo settore.

Giacomo Firma

P.S.

Qualcuno mi ha chiesto cosa farò dopo aver raggiunto quest’ultimo obiettivo.

Chissà. Non ho confini, non ho limiti, so solo che troverò la strada per essere il numero 1 ogni giorno e in ogni conquista che otterrò.

Sarò il primo editore di ebook sulla luna? O il primo italiano a scrivere un ebook in orbita?

So solo una cosa…

“Numero1 non significa essere perfetto, significa essere la miglior versione di te stesso.”.

Giacomo nello spazio