3 Trucchi per sedurre una donna con il Mindhacking

Gianluca PistoreIniziamo col chiarire che un Hacker della Mente non è un seduttore. Semmai il seduttore, al suo massimo potenziale, può raggiungere l’ambito titolo di Hacker della Mente. Il seduttore è una persona che utilizza tecniche di comunicazione verbale e non verbale, giochi di prestigio verbale, ancoraggi, tecniche di ipnosi per sedurre – dal latino: condurre a sé – la donna che desidera. 
L’Hacker della Mente non usa nessuna tecnica, lui infatti è l’insieme potenziato di tutte le tecniche combinate. Oggi vogliamo affrontare un aspetto cruciale del mindhacking che riguarda il “come essere irresistibili”. Lo faremo affrontando i tre principali aspetti del comportamento che segue un HDM (Hacker della mente) quando vuole sedurre qualcuno. 

Inserito da

Come farsi amico lo studio

Simona CaffarraCome mai il verbo studiare mette immediatamente in allarme? Nella mente di tanti scatta il semaforo rosso. Adulti e bambini si mettono sulla difensiva. Perché? Che cosa fa così paura?
Analizziamo il problema. Docenti, genitori, ragazzi costituiscono un triangolo, che ruota attorno all’apprendimento. Anche se da angolazioni diverse, tutti vedono lo studio come un “laccio al collo”.

Inserito da

3 Trucchi per individuare l`innovazione

Marco SabatielloL’ innovazione non è un`invenzione anche se l`invenzione è la madre di una necessità.  
Una novità è il braccio lungo di un`invenzione.
Quando accade che qualcuno ha un`idea geniale o brevetta qualcosa, molto spesso non riesce a trovare nessuno che sviluppi la sua creatura in un progetto imprenditoriale. E` probabile che il mondo non ne verra` mai a conoscenza.
Lo sviluppo di un`idea di business e` realizzato metodicamente e in maniera sistematica, partendo dagli attori che ne fanno parte: creator, imprenditore e investitore. Il collante tra i tre è lo sviluppatore di business

Inserito da

Come fare ad essere competitivi

Daniele DacchilleOggi essere competitivi sul mercato è difficile ma allo stesso tempo fondamentale; la competitività però presuppone una solida struttura societaria e finanziaria.

Ma allora ci si domanda: Come fanno i piccoli e piccolissimi imprenditori a competere sul mercato?
La risposta è nell’aggregazione, nella collaborazione e nella condivisione di informazioni, esperienze ed obiettivi!
In sostanza si tratta di “FARE RETE”!!!

Inserito da