Categoria Archivi: Aziende

Foto Iniziale

Calendario Marzo 2011: vota il tuo ebook/ebooket preferito!

Buongiorno a tutti! Ed eccoci arrivati a Marzo, mese che vede un calendario “fiorito” di ben 13 ebook ed ebooket insieme. Pronti per celebrare la primavera imminente? Cosa c’è di meglio di un po’ di formazione per cominciar bene la nuova stagioneBruno Editore non si ferma mai e continua ad aumentare il catalogo per proporvi tutto ciò che di meglio si può trovare sui temi di crescita personale, professionale e finanziaria.

Inserito da
Foto Iniziale

Come preparare un progetto di ristrutturazione finanziaria di un’impresa

Un progetto di ristrutturazione finanziaria non è standardizzabile. Tuttavia è possibile seguire un metodo, alcune tecniche e strategie, per prepararlo e sottoporlo a una Banca. Vediamo insieme le fasi principali:

Fase 1: occorre partire dall’analisi della situazione attuale e dalla riclassificazione del bilancio almeno degli ultimi due anni.

Inserito da
Foto Iniziale

Le competenze comportamentali

La contestata riforma universitaria, conosciuta come riforma Gelmini, ha aperto il dibattito sull’apprezzamento che il mercato del lavoro riconosce ai nostri laureati. Sono molti gli articoli apparsi sull’argomento, ma mi sembra importante sottolineare che le aziende sembrano dare più importanza alle competenze comportamentali degli individui piuttosto che alle loro cultura e alle capacità acquisite.

Inserito da
Foto Iniziale

Come cambiare per crescere

Stefano BerdiniQuando si cambia si perde sempre qualcosa?. Esiste anche un proverbio che conferma tale convinzione: “chi abbandona la strada vecchia per la nuova sa quello che lascia ma non sa quello che trova”. Eppure il cambiamento può essere visto al contrario come sviluppare e acquisire qualcosa in più; quando si cambia si acquista qualcosa e si cresce. Molte persone però, nel corso di progetti di cambiamento, manifestano grandi resistenze perché hanno timore di perdere molte cose; la sicurezza, le abitudini, i propri spazi ed anche il potere, anzi forse proprio quest’ultimo diventa il vero motivo di resistenza.

Inserito da