I segreti della Comunicazione Efficace

Nei rapporti dai fiducia alle parole e alla comunicazione, cerca di essere comprensivo. Non è importante la forma, ma il contenuto, l’idea che si vuole esprimere, il risultato che si vuole ottenere. “La comunicazione è il risultato che si vuole ottenere“. Non esistono cattivi ascoltatori, ma solo cattivi comunicatori. Ricordati che le persone non sono il proprio comportamento: devi sempre andare oltre, essere flessibile e dinamico, capire il punto di vista degli altri, interpretarne i comportamenti ed intuirne le esigenze.

Inserito da

PNL

La Programmazione Neuro-Linguistica PNL è una meta scienza che studia i comportamenti delle persone di successo, identificandone dei modelli, ed estrapolandone delle tecniche pratiche da insegnare per superare qualsiasi situazione. Ovviamente il protagonista rimani tu, con le tue doti e con la tua seria volontà di cambiare.

Inserito da

Autostima: cura la tua identità

Tu hai una ben precisa identità che è stata costruita con il passare degli anni dall’ambiente in cui hai vissuto, dalle persone che hai frequentato, dagli stimoli e dalle esperienze che hai affrontato. Ma questa identità è davvero valida? La risposta è no, perchè non ne siamo padroni, perchè è un’identità che ci limita e ci logora piano piano.

Inserito da

Il segreto dell’Autostima: credi in te stesso

Innanzitutto tieni conto che nessuno al di fuori di te può cambiare quello che provi dentro, perché sono le tue decisioni e non le condizioni della vita, a determinare il tuo destino. Questo perchè la tua rappresentazione interiore della realtà non riproduce esattamente la realtà, ma è solo un’interpretazione filtrata attraverso le tue credenze e i tuoi valori personali; un’interpretazione che puoi decidere di utilizzare a tuo vantaggio, per rendere più serena la tua esistenza.

Inserito da

Formula Segreta di Google per essere primi

La formula segreta per essere primi su Google Adwords è di immenso valore per chiunque investa su internet, perché ti permette di risparmiare decine di migliaia di euro all’anno in pubblicità e di trasformare un cattivo investimento in un ottimo investimento.Io ho centinaia di affiliati che rivendono con successo i miei prodotti. E molto spesso queste persone mi scrivono per chiedermi se i loro risultati sono buoni o nella media. Prendiamo il caso di un affiliato che mi ha mandato 1.000 click e ha portato 10 ordini per un guadagno di 300 euro.Secondo te è un buon investimento? Non lo puoi sapere. Né lo posso sapere io. La risposta dipende da quanto lui abbia pagato quei 1.000 click. Perché se li ha pagati 10 centesimi l’uno, ha speso 100 euro e ha fatto un ottimo investimento. Speso 100, guadagnato 300, davvero ottimo.

Inserito da

Poveri, Classe Media, Ricchi

Qual è la differenza tra poveri, classe media e ricchi? Non è tanto il reddito, quanto le differenze nel flusso di cassa. Il flusso di cassa è la differenza tra entrate e uscite.Ad esempio tra le entrate ci possono essere lo stipendio mensile ed eventuali rendite (case che abbiamo dato in affitto, etc). Tra le uscite abbiamo tutte le spese fisse (bollette, affitto, mutuo, etc) più le spese extra (vacanza estiva, nuovo televisore, etc).

Inserito da

Pay Per Click o SEO?

Sono anni che webmaster di ogni livello cercano di ottenere visitatori da motori di ricerca come Google o Yahoo. La questione è: mi compro una pubblicità in pay-per-click o lavoro sull’ottimizzazione del mio sito?L’ottimizzazione del sito, studio enorme su come essere al primo posto nella parte gratuita dei risultati di un motore di ricerca, si chiama SEO, Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca, un qualcosa di piuttosto lungo e laborioso, che non garantisce risultati e che può far perdere un sacco di tempo.E’ vero che se la strategia va a buon fine puoi risparmiare denaro, però puoi riuscirci su una o due parole chiave; ma se io cerco altre parole correlate il sito non sarà più al primo posto. Perciò secondo te vale la pena faticare tanto per una keyword quando hai la possibilità di investire su centinaia di parole chiave con pochi centesimi di euro? O ti impegni a fare la stessa operazione di ottimizzazione centinaia di volte, ma è impossibile, te lo assicuro, o ti rendi conto che conviene, spendendo il meno possibile, acquistare le parole chiave in pay-per-click.Il vero problema è che Google, e così gli altri motori di ricerca, cambia le regole del gioco quando più gli aggrada. Infatti, tempo fa, è accaduto che, ad un certo punto, quando tutti ormai conoscevano le strategie per attestarsi in cima al rank della parte gratuita, e si era innescata una guerra spietata tra i vari concorrenti, sono cambiate tutte le regole. Non dipendeva più da quello che scrivevi nel sito, ma da quanti utenti ti linkavano dall’esterno.Dopo mesi e mesi di studio le nuove regole sono state individuate, e c’era chi faceva offerte di questo genere: “Tu ci paghi dieci dollari e noi mettiamo il tuo link nel nostro sito, così tu viene cliccato da noi e da tanti altri e cresce il tuo ‘pagerank’, ovvero la tua autorità sul web”. Google ha cambiato anche in questo caso le regole e si è dovuto ricominciare da capo. Il sistema ogni tanto si aggiorna per non farsi imbrogliare, perché altrimenti le ricerche sarebbero comandate da chi studia di più. Invece gli ingegneri di Google vogliono dare risultati concreti e seri, senza che si possa manipolarli a proprio piacimento.Tempo fa, una persona che ha comprato il mio libro FARE SOLDI ONLINE IN 7 GIORNI e con la quale ho fatto coaching, mi ha detto: “Guarda, io nel pay per click non credo. Non vedo perché spendere soldi quando con un attento lavoro di ottimizzazione posso arrivare primo nei risultati gratuiti”. Gli ho risposto molto semplicemente: “Okay, continua così, perdi tempo sull’ottimizzazione. Forse fra tre mesi sei primo in qualche risultato di ricerca, nel frattempo un ragazzino di 18 anni che ha letto il mio libro e che si è affiliato, ha già guadagnato almeno 3.000 euro. Sei sicuro di voler continuare ad agire così? Se proprio ci tieni a voler ottimizzare le tue pagine fallo pure, ma intanto prova anche il pay per click, perché, per quanto rappresenti una spesa, comunque ci sono strategie per pagarlo poco; in più sei online dopo cinque minuti e sulle parole che hai deciso tu. Sai quanto spendi, perché hai un budget preciso, sai quanto guadagni e quindi se funziona va avanti”. Perdere tempo per ottimizzare su una singola parola chiave non ha senso.

Inserito da