Foto Iniziale

Novità per i Clienti: 1 Mese di Sconto 10% su Tutti i Prodotti con il Nuovo Carrello!

Molte delle novità tecniche del sito della Bruno Editore sono rivolte ai nostri Autori e ai nostri Affiliati, con pannelli rinnovati, nuovi servizi e così via.

Stavolta la novità è tutta per i nostri clienti!

Assegno non pagato –Grazie alla pianificazione finanziaria l’azienda ne soffre meno

Foto Iniziale

Ciao ti voglio raccontare un fatto reale accadutomi a fine marzo 2009-
Sono stato chiamato da una mia Cliente che ha una piccola impresa, estremamente attenta alla pianificazione finanziaria e alla correttezza in ogni senso.
Grazie anche a questa mentalità negli anni la ditta è riuscita a farsi affidare bene da più banche, creandosi inoltre un piccolo fondo di liquidità da utilizzare per le emergenze.
C’è da precisare che difficilmente l’azienda ha utilizzato l’extrafido, è sempre rimasta nei parametri ed ha una valutazione di rating buona.
La responsabile aziendale mi chiama poiché ha ricevuto un assegno insoluto di circa 30.000 euro e mi ha chiesto di accompagnarla in banca per richiedere la possibilità di un finanziamento temporaneo per scoperto di conto corrente sino allo sperato pagamento dell’Assegno dall’emittente, per evitare di andare a utilizzare fidi presso altre banche o utilizzare i propri fondi che in questi periodi possono veramente rappresentare una sicurezza.
L’assegno emesso dal debitore era ormai presso il notaio, e così come previsto dalla legge entro 60 giorni dall’emissione dovrebbe essere pagato altrimenti l’emittente sarà iscritto alla Centrale d’Allarme Interbancaria (CAI) con la conseguenza di non poter emettere assegni per il periodo di 6 mesi oltre a scattare le conseguenze (sanzioni pecuniarie e revoca di sistema)
Poiché con quell’insoluto la ditta andava scoperta di conto in extrafido, la banca richiedeva il rientro anche per non penalizzare l’impresa che sarebbe segnalata in centrale rischi come sconfinata.
La piccola impresa aveva delle fatture da portare al SBF per pagare i debiti di fine mese.
Abbiamo chiesto quindi al gestore bancario se si poteva avere un fido temporaneo autorizzato in maniera da non pagare tassi esagerati e per non essere segnalati. Questo affidamento avrebbe permesso anche di pagare i debiti a fine mese senza “fatica”.
La risposta come già immaginavamo è stata – “Non si può. Ora dare gli scoperti di conto corrente diventa un problema, è fuori dalle nostre autonomie, eventualmente portate i documenti che vediamo se possiamo aumentare il fido per il salvo buon fine, ma sarà difficile per il fido di cassa.”
A quel punto mi sono alzato e ho detto al funzionario : “ok ci aspettavamo una risposta del genere, comunque ora che abbiamo bisogno, voi non ci aiutate, è inutile che Lei ci darà un fido ulteriore chissà tra quanto.”
La mia Cliente aggiunge: “Fortunatamente fidi di Salvo Buon Fine presso altre banche ne abbiamo e liberi da poter utilizzare. Il problema sarà che anticiperemo presso un’altra banca, copriremo il Vostro scoperto e purtroppo non pagheremo parte di altri fornitori nei tempi giusti – Grazie lo stesso “

Inserito da

Dalla Moneta al Signoraggio (parte 5/10)

Foto Iniziale

Con il conio si è risolto il problema delle truffe sulle monete e si diede garanzia a tutti che la moneta aveva il valore dichiarato. Rimaneva però il problema del frazionamento che permettesse di comprare oggetti di poco valore.Dato che una moneta non poteva avere dimensioni microscopiche per poter formare dei “tagli” piccoli adatti al commercio comune, si è pensato di creare delle monete in materiale non nobile (il più usato dei quali fu il rame) che equivalesse a cifre piccole sottomultiple di una moneta d’oro o d’argento. I più evoluti da questo punto di vista (rispetto all’epoca) furono i Romani. Crearono monete di tutti i valori in grado di soddisfare qualunque esigenza.

Inserito da
Foto Iniziale

Calendario di Maggio 2009: quale sarà il best-seller?

Eccoci dopo le feste di Pasqua con il nostro consueto appuntamento mensile per l’annuncio del prossimo calendario.

La primavera riserva sempre tante sorprese e anche alla Bruno Editore ne abbiamo  svelata una proprio ieri: a grande richiesta, Bruno Editore entra negli ebook scolastici!

La nascita della Moneta (parte 4/10)

Foto Iniziale

Pur con tutti i vantaggi apportati dal baratto rimanevano comunque molti problemi insoluti:
innanzitutto quando si effettuavano commerci con altri villaggi era problematico trasportare con se la moneta di scambio. In secondo luogo, non è detto che essa fosse alla base della dieta dell’altro villaggio (magari non utilizzavano grano ma orzo oppure non era gradita la carne di pecora).

Foto Iniziale

Effetto “ritardato” dei tassi di interesse

La politica monetaria di un paese, o di una comunità di stati, è completamente gestita dalle banche centrali. Le banche centrali hanno due poteri fondamentali, poteri che possiedono un gran peso macroeconomico, e che influenzano le interazioni e le interdipendenze tra i mercati (intermarket analysis). I due poteri di cui le banche centrali dispongono sono: variare il tasso di riferimento e stampare nuova moneta. A questo punto siamo di fronte a dei parametri che sono in grado di influenzare l’intero apparato economico e finanziario di un sistema sociale.

Foto Iniziale

Cupido è il vincitore del concorso Techlovers ITALIANI 2.0

Dopo aver superato una prima fase eliminatoria, una fase contest a 16 ed infine una fase finale a 5, lo scorso 23 Marzo 2009 la mia storia è stata nominata su TechLovers dalla giuria popolare del web come la storia più rappresentativa degli Italiani nell’era del web 2.0.

Bruno Editore: report I Trimestre 2009 e nuova rivoluzione degli ebook

Foto Iniziale

GIACOMO BRUNO & VIVIANA GRUNERTCiao ragazzi, ogni tanto arriva il giorno di fare il bilancio del proprio lavoro e dobbiamo dire che noi lo facciamo abbastanza spesso. Lo riteniamo un modo molto funzionale per misurare la crescita e il raggiungimento degli obiettivi.

Foto Iniziale

[Omaggio] MoneyReport: la finanza personale come nessuno te l’ha mai raccontata

GIACOMO BRUNOCiao ragazzi, vi segnalo molto volentieri un report gratuito realizzato da Salvatore Gaziano, per il lancio dell’iniziativa MoneyReport.it.

Informazioni e analisi imparziali, spesso fuori dal coro, per non cadere in trappola nella giungla degli investimenti. E’ questo l’obiettivo di MoneyReport.it.

Lo sviluppo del baratto (parte 3/10)

Foto Iniziale

Insieme al baratto nascevano però i primi problemi tecnici nello scambio dei beni. Infatti, se un allevatore voleva mangiare della verdura avrebbe dovuto scambiare ad esempio un vitello che però per motivi intrinseci vale sicuramente di più di un paio di patate!
Il primo problema da risolvere era quindi un sistema di rapporti di scambio. Valutare cioè ogni singolo prodotto rispetto ad un altro: ad esempio un coniglio equivaleva a 30 kg di verdura, una casa a 5 pecore e così via.

Inserito da

Da Alfio Bardolla: Cosa è il Wellness Finanziario?

Foto Iniziale

Nonostante l’idea di wellness sia legata soprattutto alla sfera del benessere psicofisico, io ho voluto associare questo concetto alla capacità di produrre denaro.

Se non ti è mai capitato di avere gravi problemi di soldi non puoi capire che il benessere psicofisico si ottiene solo con il supporto di una certa tranquillità finanziaria.