Tag Archivi: ebook reader

Foto Iniziale

Perché gli ebook hanno vinto sui libri cartacei come strumento di marketing?

Se sei un imprenditore o un libero professionista, sono certo che hai compreso fin troppo bene che scrivere un libro è davvero l’unico vero modo capace di consentire a te e alla tua impresa di generare più autorevolezza, più vendite, più clienti e quindi… più fatturato.

Inserito da
Foto Iniziale

Giacomo Bruno intervistato da Fortune

Fortune è la rivista di business più famosa a livello internazionale. Fondata da Henry Luce nel 1930 e pubblicata dalla Time Inc.’s Fortune, questo mensile è famoso in tutto il mondo per la sua Fortune 500: la lista annuale che classifica le 500 maggiori società statunitensi misurate sulla base del fatturato.

Inserito da
Foto Iniziale

Giacomo Bruno su La Repubblica: l’Editore che Sforna Bestseller e Autori Milionari

Giacomo Bruno sul quotidiano La Repubblica. No, non è Photoshop come ha scritto qualche complottista. Semplicemente ho deciso di sperimentare la validità di un pubbli-redazionale, ovvero un articolo su uno spazio a pagamento del noto quotidiano. Lo trovate a pagina 9 su La Repubblica di oggi.

Inserito da
Foto Iniziale

Giacomo Bruno editore di Tony Robbins: un pezzo di storia dei bestseller italiani della formazione

Anthony Robbins, Tony per gli amici, è semplicemente il numero1 al mondo. Il coach dei coach. Il formatore dei formatori. Il motivatore dei motivatori. Ha formato personalmente milioni di persone dal vivo, un evento dopo l’altro, uno stadio gremito dopo l’altro.

Inserito da
Foto Iniziale

Giacomo Bruno: ebook superano i libri cartacei con 1 miliardo di lettori

L’editoria del futuro sarà sempre più un’editoria social. Le persone leggeranno sempre di più online, mentre i libri cartacei continueranno a registrare flessioni nelle vendite. Lo conferma ad Askanews Giacomo Bruno, fondatore e Presidente di Bruno Editore e definito “il papà degli ebook” per aver portato in Italia il libro in digitale nel lontano 2002.

Inserito da
Foto Iniziale

Come ampliare il mercato di riferimento dei propri prodotti tramite un diverso posizionamento: l’esempio degli ebook reader (seconda parte)

Gian Piero TurlettiNel precedente articolo, abbiamo visto il possibile diverso posizionamento del prodotto ebook reader nel mondo concertistico. Ma non si pensi che l’ebook reader conosca dei nuovi sviluppi solo in ambito prettamente culturale.

Inserito da
Foto Iniziale

Come ampliare il mercato di riferimento dei propri prodotti tramite un diverso posizionamento: l’esempio degli ebook reader (prima parte)

Gian Piero TurlettiSolitamente, si pensa che per acquisire nuove nicchie o segmenti diversi di mercato, si debba necessariamente implementare una strategia di diversificazione dei propri prodotti/servizi.

Questo, pur potendo rappresentare un’interessante strategia aziendale, non è sempre necessario.

Inserito da
Foto Iniziale

Fiera del Libro: l’ebook protagonista con 1.000.000 di download

Ciao ragazzi, la cultura degli ebook prosegue la sua rapida ascesa. Solo un anno fa l’ebook ha fatto il suo primo ingresso alla Fiera del Libro “Più Libri Più Liberi” grazie alla tavola rotonda “Ebook e Web 2.0” organizzata da Bruno Editore. Sulla scia di quel successo, l’AIE ha riproposto quest’anno diversi appuntamenti dedicati a ebook e ebook reader.

Foto Iniziale

La Marvel si lancia nel mercato degli ebook reader

Ciao ragazzi, Weili Dai, cofondatore di Marvel e General Manager della divisione “Consumer and computing” ha annunciato l’uscita di un nuovo ebook reader della sua casa produttrice. La politica alla base di questo dispositivo sarà del tutto economica: dovrà costare meno di 200 dollari, il prezzo cioè del lettore elettronico meno caro.

La Marvel, grazie agli accordi con E-ink, l’azienda che ha brevettato il display usato quasi nella totalità degli ebook reader in circolazione, ha prodotto un nuovo chip, ARMADA 166E, nell’ambito di uno “sviluppo congiunto e licenza reciproca per la produzione della prossima generazione di controller ePaper e relative piattaforme”. Questi accordi dovrebbero portare ad abbattere i costi di produzione e a consentire un accesso al mercato più rapido per la Marvel.