Tag Archivi: Economia

Tre trucchi per creare un tesoretto

ivan-maurizziNegli ultimi tempi c’è stato un gran parlare del figlio di William e Kate, George di Cambridge,  di quanto sarebbe pesato, di che colore avrebbe avuto gli occhi, a chi sarebbe somigliato di più… Da buon consulente, io ho pensato al fatto che questo bambino non avrà problemi economici in futuro, essendo il terzo come linea di successione al trono inglese, potendo disporre di un patrimonio quasi illimitato.

Inserito da
Foto Iniziale

Come essere efficaci con gli esempi

Roberto SaffirioTrovare l’esempio giusto per un ragionamento è come cercare un ago in un pagliaio. Non sembrerebbe essere così difficile, eppure una volta trovati, gli esempi non soddisfano mai come quelli sentiti dagli altri. Forse perchè l’erba del vicino è sempre più verde. O forse è solo una questione di punti di vista. Anche il gatto Garfield dice spesso: “Non è vero che sono grasso; sono sotto la mia altezza forma”. E’ proprio vero che tutto è relativo, che il soffitto di un uomo è il pavimento di un altro uomo.

Inserito da
Foto Iniziale

Come capire l’importanza del Bilancio nelle aziende

Roberto CiompiPer capire come sta andando la tua Azienda, non bastano le sensazioni occorre che tu faccia uno sforzo ed analizzi il tuo Bilancio, magari l’ultimo chiuso che, se coincide con l’anno solare, sarà quello relativo all’anno 2009. Leggendolo ed analizzandolo potrai iniziare ad avere una serie di informazioni che saranno di fondamentale importanza per la tua attività.

Inserito da
Foto Iniziale

Come comprendere crisi e fasi del ciclo economico

Si è molte volte parlato, anche su questo blog, di crisi economica, e si è identificata la sua causa essenziale nell’uso di una pericolosa finanza strutturata che, a partire dagli Usa, ha coinvolto prima il settore finanziario, banche Usa in testa, e poi la cosiddetta economia reale. Il mio punto di vista, peraltro espresso più volte anche in questo spazio, è un po’ diverso.

Inserito da
Foto Iniziale

Come capire il Signoraggio Bancario (parte 10/10)

Veniamo alla teoria del signoraggio bancario che circola in rete:
Per questa teoria, la classe dei banchieri crea a piacimento banconote che poi presta allo stato facendosi pagare il valore nominale della banconota tramite obbligazioni governative. In pratica, se la BCE stampa una banconota da 100 €, gli stati facenti parte dell’euro devono dare a tale ente un obbligazione statale di pari valore, che però negli anni aumenta a causa dell’interesse creato dalla stessa obbligazione e di conseguenza tenendo tutto il mondo in una schiavitù economica (potete cercare su google la parola signoraggio e vi farete una cultura al riguardo).

Inserito da
Foto Iniziale

Effetti della stampa incondizionata di banconote (parte 7/10)

Qualche anno più tardi la cosa si è ripetuta in Francia durante la rivoluzione quando, per  pagare l’esercito in modo che difendesse il territorio da una possibile invasione del nemico filo-monarchico, si decise di coniare una nuova moneta in doppia circolazione (usando però sempre il vecchio quantitativo di oro sottostante) chiamata “assegnato”. Con questa moneta ci dovevano pure pagare il pane da distribuire al popolo francese in rivolta e finanziare le opere pubbliche promesse.Via via che si stampavano questi “assegnati” essi perdevano irrimediabilmente valore tanto che nel 1795 (cioè solo 5 anni dopo la loro istituzione), a fronte di 33 miliardi di assegnati il loro valore era sceso a 1/600 di quello nominale. A questo punto se ne creò un altro chiamato il “mandato” che equivaleva a 30 assegnati. La spinta inflazionistica riparti più di prima facendone crollare il valore di oltre il 3% in pochi mesi. Infine, con l’arrivo al potere di Napoleone Bonaparte, si reintrodusse il sistema monetario classico mettendo un fine a questa escalation inflazionistica.

Inserito da