Come fare le public relations sul web

Public Relations 2.0 - https://www.autostima.net/media/authors/339.jpgI budget per le attività di comunicazione oggi sono sempre più rivolti verso internet. I motivi sono evidenti. Molte testate cartacee chiudono o sono in profonda crisi, notizie e informazioni circolano sui social network prima ancora che sui media ufficiali, in più le web PR sono tendenzialmente più economiche rispetto a quelle tradizionali. Ecco allora che, per chi si occupa di ufficio stampa, di comunicazione e marketing diventa fondamentale saper gestire nel migliore dei modi gli strumenti e i canali digitali oggi disponibili.

Inserito da

Come stimolare il buzz con i sei pulsanti di Hughes

Il Buzz MarketingCome creare un messaggio in grado di stimolare il buzz? Ci sono diverse teorie in proposito, e probabilmente possono essere tutte applicabili con la stessa efficacia. Una di queste è la teoria del famoso marketer statunitense Mark Hughes, autore del libro Buzzmarketing: Get people talking about your stuff, ovvero come spingere le persone a parlare di quello che ci interessa. Hughes chiama i sei pulsanti di buzz sei caratteristiche che dovremmo prendere in considerazione nella costruzione di un contenuto virale:

1) Il Taboo
Quando si parla di argomenti di cui non si dovrebbe parlare la gente aguzza sempre le orecchie. Le persone amano i taboo. Esempio. Il sesso è il classico argomento taboo e potrebbe essere utilizzato per creare un contenuto ammiccante, evitando di scivolare nella volgarità.

Inserito da

Come fare marketing su Youtube: gli errori più comuni

maria-eleonora-pisuFare marketing su Youtube è inevitabile: cosa c’è di meglio di una vetrina con oltre un miliardo di utenti al mese per uscire dall’anonimato? In questo articolo, tuttavia, non ci soffermeremo sulle tecniche di implementazione di una campagna di marketing, quanto sugli errori più comuni, quelli che possono compromettere il successo del nostro video virale.

Inserito da

Art.nr. 8 – 3 modi per rispondere ai clienti che non rispettano l’orario di negozio

muscinellilaura_tentoliniOgni giorno sono i clienti che, con le loro richieste ed esigenze, dettano il ritmo del lavoro in negozio: noi negozianti ne siamo ben consapevoli! Tutte le nostre attività sono indirettamente influenzate dal comportamento della clientela, per esempio l’organizzazione della giornata, il tempo dedicato ai singoli clienti e la qualità del servizio offerto come risultato professionale finale.

Inserito da

Art.nr. 7 – 7 regole pratiche per gestire il telefono in negozio

Uno dei suoni più frequenti in negozio è lo squillo del telefono. Quanti di noi ne sono, per così dire, “perseguitati”? Spesso, la telefonata arriva inopportuna nei momenti meno adatti, per esempio mentre stiamo facendo qualcosa che non possiamo interrompere, oppure durante una conversazione con un cliente. Sappiamo bene quanto sia frenetica la tipica giornata di lavoro in negozio: ci manca solo il telefono!

Inserito da

Come una sponsorizzazione può incrementare l’efficacia delle strategie imprenditoriali

Filippo Maria CailottoPerché un’impresa dovrebbe investire in un evento? Può un evento diventare una risorsa strategica per l’impresa?
Un intervento di sponsorizzazione può avere ricadute su ciascuno degli elementi della formula imprenditoriale di un’azienda (prodotto-mercato-struttura). Vediamo come può influire sul sistema di prodotto/servizio, la cui appetibilità sul mercato dipende dai benefici proposti, benefici che possono essere di 3 diverse tipologie: il beneficio materiale, il beneficio immateriale esplicito e il beneficio immateriale implicito.

Inserito da

Come predisporre le basi per una proposta di sponsorizzazione di successo

Filippo Maria CailottoUn evento, per le sue caratteristiche intrinseche e comunicazionali, può essere considerato da un’azienda uno strumento idoneo a raggiungere un determinato pubblico. Ma quali requisiti deve avere questo evento perché l’impresa lo possa prendere in considerazione come utile investimento nelle sue strategie di marketing?

Inserito da

Come rivalutare ciò che sembra non avere più valore

Tania Di MassimantonioHo sempre pensato che le cose conservassero una traccia di tutto ciò che avviene intorno a loro, una traccia di cui si può avere la sensazione non appena ne veniamo in contatto. Le cose recepiscono l’energia sottile della materia vivente e ne conservano l’immagine e la memoria così come la pellicola fotografica viene impressionata dalla luce che la colpisce.

Inserito da

Come vendere una valanga di libri nel più improbabile dei mercati

Emanuele ProperziSe sei uno scrittore esordiente, il mercato editoriale italiano è per te quasi impossibile da affrontare.
70000 nuovi titoli ogni anno, da indagini ISTAT 2 persone su 3 leggono meno di 3 libri all’anno: come può un autore esordiente pensare di fare delle vendite importanti in un mercato così squilibrato, in cui l’offerta è molto più pesante della domanda?

3 Segreti per la tua Autorevolezza!

Domenico EremitaUno dei principali motivi per cui le aziende medio-piccole ed i liberi professionisti si allontanano dalla pubblicità è legata ai costi della stessa, molto alta rispetto ai benefici che in genere si ottengono. Ne scaturisce per questo motivo una specie di “diffidenza”che accompagna gli stessi verso il mercato della pubblicità tradizionale.

Inserito da

Come promuovere la tua attività commerciale con strumenti low cost

Barbara FerrierIl tessuto economico italiano è ricco di piccole attività commerciali che operano su di un territorio ben preciso. Non tutti vendono dallo Stretto di Messina alle Alpi, però un negozio può essere il punto di riferimento della propria città. Il Local Marketing si occupa delle realtà che devono fare comunicazione mirata sul proprio territorio

Inserito da