Foto Iniziale

Come Scrivere in Italiano

Scrivere in italiano senza altra specificazione può risultare un concetto astratto. Esistono diverse forme: italiano convenzionale, commerciale, regionale e così via. Tuttavia, vi sono agenti unificatori della lingua che la contraddistinguono inequivocabilmente: le strutture fondamentali. Ossia la grammatica e la sintassi.

I due poli della comunicazione – scritto e orale – s’influenzano continuamente. Qualche volta è la lingua scritta che imita i modi del parlato, con la caratteristica mancanza di programmazione, la ridondanza, le esitazioni che troviamo in molta narrativa contemporanea e non solo; riscontriamo tali peculiarità anche nel dialogo dei Promessi Sposi o nel Teatro di Pirandello. Non di meno, anche la lingua scritta influenza il parlato che va modellandosi con parole di maggior prestigio di cui essa è portatrice.

Per un giusto equilibrio, devi tener presente:

  • Le variabili del contesto comunicativo

Es. uso di gli e loro. Se devi scrivere un testo ufficiale è necessario usare la forma corretta (Il preside informa che gli alunni sono tenuti a versare la quota mensa; il direttore comunicherà loro l’ammontare della stessa.)

Nel caso del parlato, l’uso di loro, risulterebbe troppo ridondante (Sono uscito con i cani e gli ho comprato dei giochi).

  • La rigorosa normativa della tradizione grammaticale spesso soccombe di fronte alla forza dell’uso

Qualche volta l’uso corretto è imposto dall’alto: da insegnanti, modelli ufficiali, grande industria. Ad esempio l’uso corretto di “collutorio” con una t anziché due – errore che è ancora molto diffuso – è stato imposto dall’industria farmaceutica che ha adottato la forma corretta. Si può addirittura leggere un piccolo articolo a riguardo nel sito di Listerine®.

Il latineggiante familiare sta soppiantando il più popolare famigliare e si può ipotizzare che quest’ultimo fra qualche anno sarà avvertito come scorretto. Subirà la stessa sorte di quistione o officiale che hanno convissuto con questione e ufficiale, ma che oggi qualsiasi insegnante segnerebbe come errore.

Quindi, il confine tra giusto e sbagliato è segnato dalle forme a-grammaticali. Cioè, se è una forma scorretta non è italiano. In tutti gli altri casi, ci vengono forniti i giusti elementi per effettuare la scelta comunicativa che resta a discrezione di chi utilizza la lingua.

Vuoi Scrivere un Libro e Diventare Bestseller N.1 su Amazon? Clicca Qui Adesso!

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: