Foto Iniziale

Cupido è il vincitore del concorso Techlovers ITALIANI 2.0

Dopo aver superato una prima fase eliminatoria, una fase contest a 16 ed infine una fase finale a 5, lo scorso 23 Marzo 2009 la mia storia è stata nominata su TechLovers dalla giuria popolare del web come la storia più rappresentativa degli Italiani nell’era del web 2.0.

Ho cercato e voluto con dedizione, impegno, professionalità e grinta questo prestigioso risultato e con mia grande gioia e soddisfazione, è arrivato.

Ma non si è trattato solo di questo per arrivare fino in fondo e puntare alla vittoria, ho usato una mia personale STRATEGIA ben precisa che si articola nell’uso dei seguenti 3 macro-strumenti online:
1) Uso mirato di Facebook (parenti, amici, conoscenti);
2) Community online (Cupido.it, Weblin);
3) Article&Blog Marketing (articoli sul blog di Giacomo Bruno ed altri blog minori).

Considerato il breve tempo che ho avuto a disposizione per partecipare al concorso (circa 20 gg) tra fase contest e fase finale, ho dovuto selezionare i tre strumenti/servizi online che più di tutti potevano tornarmi utili per massimizzare la diffusione della mia candidatura in questo concorso.

Analizziamo punto per punto con un minimo di dettaglio:

1) dapprima sono partito nel fare la cosa più semplice ed immediata ossia contattare amici, parenti e conoscenti e per fare questo ho quindi attivato un mio profilo su Facebook che ancora non avevo in cui ho fatto comparire anche la mia keyword creando quindi “Cupido Lo Monaco Francesco”, nome assolutamente strategico.

2) successivamente ho iniziato a puntare sulla mia community Cupido.it – Innamorarsi in rete, il luogo naturale dove, dopo 2 anni di duro ed intenso lavoro, stò iniziando finalmente a raccoglierne i primi frutti reali.

Ho puntato poi su un’altra importante community internazionale che si chiama Weblin, si tratta di un innovativo sistema chat a fumetti e personaggi il cui raggio di azione è la zona in basso del proprio programma di navigazione sul monitor. Si installa un piccolo client del tipo messenger per intenderci e si attiva, inserendo delle credenziali preventivamente richieste e rilasciate sul sito Weblin; da qui si ha accesso ad un grosso bacino di potenziali utenti e clienti, magari ne riparlerò con calma in un articolo apposito.

3) infine ho proposto di scrivere due articoli sul blog di Bruno Editore che hanno fatto da efficace catalizzatore e cassa di risonanza a tutta questa mia attività, consentendomi di battere concorrenti molto famosi sul web.

Infatti in poche ore questi articoli si trovavano già nella prima pagina di Google Italia e parecchi aggregatori e servizi online ripescano ed inglobano questi articoli all’interno del loro feednews principale, facendo crescere e salire in popolarità questi articoli.

Tutto il resto è storia recentissima ed aver vinto il concorso ha consentito il propagarsi in rete di un’ ampia “onda virale” ed infatti se cercate su google “techlovers cupido”, con 1700 risultati circa i primi due articoli che compaiono sono proprio quelli di questo blog.

Vedi la Classifica Finale su TechLovers

Per mostrarvi tutta la mia stima e riconoscenza, vi lascio con un mio breve ringraziamento in video, ciao a tutti e alla prossima!

A cura di Francesco Lo Monaco

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: