Foto Iniziale

Click-ebook: da Garibaldi al sistema delle affiliazioni

Il 3 novembre, alle 2:00 del mattino, al comando del generale Hermann Kanzler, l’esercito del Papa e le truppe regolari francesi del generale de Polhes uscirono da Roma in ordine di marcia verso le posizioni garibaldine a Monterotondo.

Garibaldi disponeva di truppe più numerose, erano state costituite sei brigate, ognuna composta da tre o quattro battaglioni, guidate rispettivamente dal Salomone, dal colonnello Frigyesi, dal maggiore Valanzia, dal maggiore Achille  Cantoni,  dal Paggi, e dal colonnello Elia.

Si aggiungeva uno squadrone di Guide a Cavallo, forte di circa 100 unità, guidato da Ricciotti Garibaldi  ed una singola batteria con quattro cannoni. L’armamento era costituito, per due terzi da fucili ad avancarica e per un terzo, addirittura, da moschetti a percussione, metà degli effettivi erano veterani.
L’esercito papalino era composto da circa 3000 uomini, oltre ai circa 2500 del corpo di spedizione francese, truppe regolari.
Le truppe papaline erano meno motivate e meno numerose di quelle di Garibaldi, e le truppe di Garibaldi erano guidate dal migliore Generale del mondo.
Altre volte Garibaldi aveva vinto battaglie nelle quali aveva a disposizione meno uomini degli avversari, ora invece si trovava lui in una posizione di superiorità, l’esito della battaglia era scontato, Roma sembrava una facile preda.
Invece cosa successe?
Al termine della giornata i franco-pontifici avevano registrato 32 morti e 140 feriti. I garibaldini 150 morti e 220 feriti.Garibaldi  stesso fu ferito e dovette fugggire.

Ma come  è stato possibile che delle truppe inferiori dal punto di vista numerico e meno motivate, guidati da generali incapaci, erano riusciti a sconfiggere le truppe di Garibaldi soldati eccezionali e motivati guidati da un eroe che conosceva tutte le tattiche e le strategie militari, Garibaldi era un vero genio dell’arte della guerra.
Ma come era potuto accadere?
Semplice, le truppi francesi e papali erano equipaggiato con il nuovo fucile Chassepot  modello 1866, a retrocarica, munito di un otturatore e caricato a cartuccia: esso permettevano di caricare sino a 12 colpi al minuto, mentre i fucili delle truppe di Garibaldi riuscivano a sparare a mala pena due colpi a minuto.
Il 6 novembre i vincitori rientrarono in Roma per la sfilata trionfale la folla li acclamava come i veri vincitori della giornata e gridava «viva la Francia».
Storia interessante  ma cosa centra  con il sistema delle affiliazioni su internet  e con la vendita degli ebook?
E’ presto detto, questo episodio storico ha suscitato in me una riflessione, oggi migliaia di persone  guadagnano attraverso il sistema delle affiliazioni, tutti conoscono le stesse strategie e chi più o meno hanno le stesse competenze, e come se fossero generali tutti egualmente bravi, tutti dei novelli Garibaldi.
Allora mi sono chiesto cosa può fare oggi veramente la differenza?
La risposta è semplice, avere a propria disposizione dei fucili Chassepot  modello 1866, ovvero avere a propria disposizione una tecnologia superiore.

Oggi la differenza che fa la differenza, è avere uno strumento tecnico superiore rispetto a quelli che hanno disposizione gli altri.
In questo modo anche i più abili nel web-marketing possono poco, davanti a chi a disposizione degli strumenti più avanzati dal punto di vista tecnologico.

Da questa riflessione è nato www.click-ebook.com, Click-ebook.com è un motore di ricerca per ebook che sono venduti attraverso un programma di affiliazione.

Click-ebook.com  presenta due vantaggi, permette a chi ha la necessità di acquistare un ebook su un  determinato argomento di trovarlo con un click, anzi di trovarli perchè click-ebook ti propone tutti gli ebook su quel determinato argomento.

L’altro vantaggio è che  permette di aumentare  in maniera straordinaria i propri guadagni a chi promuove la vendita di ebook con il sistema di affiliazioni.

Come?
Semplice invece di pubblicizzare un unico ebook  alla volta, basta pubblicizzare www.click-ebook.com. In questo modo su pubblicizzano oltre 8934 contemporaneamente. Quando una persona acquisterà un ebook guadagnerai indipendentemente dalla sua scelta.

Sarà come  avere a disposizione un fucile Chassepot  modello 1866  un fucile che spara 8934 colpi al minuto, mentre i fucili degli altri sparano appena due colpi a minuto.

A Cura di Igino di Pietra,
Autore di “Investire in Aste Immobiliari”, di “Immobili Prima dell’Asta” e di “La Mente dei Ricchi”

PS: questo NON è un servizio della Bruno Editore, non ha nulla a che fare con il Club Affiliati Italiani. E’ un servizio per pubblicizzare 8.934 ebook pubblicati nel mondo (tra cui ovviamente anche quelli di Bruno Editore).

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: