Foto Iniziale

Capperi, quanto sono tosti questi personal trainer di Salerno

Quando Alfredo Petrosino mi ha proposto di tenere una delle mie conferenze a Salerno, nella Sua palestra, non ci sono stato molto a pensare e gli ho subito confermato la mia disponibilità. Sono passate appena due settimane ed eccomi puntuale a Salerno, all’Acropolis Fitness Center, una bellissima ed immensa palestra (io non sono un gran frequentatore, ma l’Acropolis mi è sembrata veramente grande).

Conoscevo Alfredo dall’anno scorso, da quando lui e Grazia, la Sua gentilissima Signora, dovevano partecipare ad uno dei miei seminari in Versilia, per poi rinunciare per mancanza di posti. Ci siamo ripromessi più volte di organizzare qualcosa insieme, nella Sua città e quel giorno è arrivato.

Cronaca di una conferenza motivazionale a Salerno.
14 e 30 circa di sabato 22 novembre, la mia avventura a Salerno comincia nel modo migliore: ad attendermi alla stazione trovo Simona, una bellissima ragazza che mi accompagna in palestra. Arrivo e trovo quel tipo di ambiente che piace a me, dove il sorriso e la gentilezza sono di casa.

Un forte abbraccio ad Alfredo, una stretta di mano a Grazia e via, il giro delle presentazioni ha inizio. Nell’attesa che arrivino le 15, Salvatore, un simpaticissimo personal trainer (ho scoperto che giocava a buoni livelli a pallavolo) con la classica calata napoletana mi fa da cicerone e mi mostra la palestra.

Vedo l’enorme sala in cui terrò la conferenza, dove al centro vi è anche un piccolo palco, da dove potrò divertirmi e fare il mio show. Mi viene incontro Nadia, una simpaticissima ragazza che si occupa del reparto benessere, e mi offre una tisana buonissima (per la cronaca durante la conferenza farò il bis).

Ore 15,15 la sala comincia a riempirsi. Alfredo mi aveva parlato di 25/30 persone ma ad occhio mi sembrano molte di più. Continuano ad aggiungere sedie e forse, le 40 presenze sono superate. Strette di mano, due battute con il pubblico, e noto che le prime due fila sono composte di donne bellissime (ma caro Alfredo, abitano tutte a Salerno?)

Ore 15,30 la gente continua ad arrivare e le sedie continuano ad essere aggiunte. Io comincio la mia conferenza. Racconto brevemente chi sono e cosa faccio di bello nella vita; di come ho cominciato e mi sono avvicinato alla PNL, al Coaching, alla Motivazione, al Pensiero Positivo.

La maggior parte di loro sono personal trainer, o comunque, si stanno formando per diventarlo. Ma la platea è composta anche di persone che non ti aspetti, come Domenico, un futuro giudice. Francesco, un commercialista che ha un’agenzia formativa ad una settantina di km da Salerno, cui ho promesso che faremo sicuramente qualcosa insieme o Cecilia, una splendida psicologa bionda e molte altre professionalità.

Scoprirò in seguito che in sala vi era anche un altro psicologo, cui chiedo scusa per non aver memorizzato il Suo nome. Ricordo molto bene le Sue “stimolanti” domande, perché si dimostrerà molto interessato agli argomenti mente e motivazione.

Ad un certo punto, Ruggiero, un ragazzo biondo che si occupa in particolar modo di fare da personal trainer alle Signore (quindi capisce bene quanto sia importante apparire), mi rivolge quello che io considero un bellissimo complimento, indicando il mio look, dicendomi pressappoco così: “Complimenti per l’abbinamento dei colori, veramente elegante.” Avrei preferito che a dirmelo fosse stata Cecilia o un’altra delle bellissime in sala, ma gongolo ugualmente e vado avanti.

L’importanza di saper comunicare e relazionarsi bene.
Entro nel vivo della conferenza, tocco l’argomento relazionale e comunicativo, per loro molto importante e ricordo a tutti i presenti che qualsiasi professione facciano, la capacità comunicativa e relazionale è determinante per trattar bene con i loro Clienti o con qualsiasi persona che orbita nella loro vita.

Mi permetto di sottolineare che “Ascoltare con attenzione e conoscere la MAPPA DEL MONDO delle persone con cui entrano in contatto è determinate per riuscire a capire bene le persone”.

Prima di motivare gli altri, motiva Te stesso.
Naturalmente, parlo di motivazione e di quanto sia importante, prima di motivare gli altri, imparare a motivare se stessi. Parlo di autostima e di pensiero positivo, per poi toccare le due parole magiche che hanno cambiato in meglio la mia vita: entusiasmo e passione.

Offro consigli banali, che mi sono stati molto utili per raggiungere i miei obiettivi e rispondo volentieri alle molte domande che mi pongono da ogni lato della sala (è bello quando vedi le persone intorno a te attente e coinvolte).

Faccio un gioco in sala con Roberta, una dolcissima aspirante personal trainer e dimostro ai presenti come la mente umana non sia in grado di distinguere tra la fantasia creata in quel momento e la realtà.

Il tempo passa, le ore volano e arrivano quasi le 19 e noto che a parte qualche persona, sono ancora tutti in sala. Capperi, ma quanto sono tosti questi personal trainer di Salerno?! Hanno resistito la bellezza di tre ore filate con Fornei. Cioè, me.

La conferenza finisce e mentre saluto tutte le persone presenti, stringo moltissime mani e rimando tutti a gennaio, con un mio seminario motivazionale o una sessione di coaching di gruppo. Resto in sala con pochi irriducibili e poi vado in hotel.

L’Arte sublime dell’ospitalità.
Alfredo e Grazia mi hanno sistemato al centro di Salerno, sono proprio nel corso principale della città e accompagnato da due loro gentilissimi amici mi godo quella folla oceanica. Che dire di Salerno: per quel poco che sono riuscito a vedere è semplicemente splendida e c’è bella gente, veramente bella.

Fine serata a cena con Alfredo e Grazia in una tipica pizzeria del posto per gettare le basi di una mia possibile collaborazione futura, dove ho mangiato una pizza buonissima e un dolce alle castagne squisito. Indovina chi era la proprietaria del locale? Roberta, la gentilissima aspirante personal trainer che aveva “giocato” con me.

L’organizzazione è stata fantastica, la gente splendida e l’ospitalità sublime. Grazie a tutte le amiche e amici presenti in sala. Grazie Salerno, grazie Alfredo e Grazia. Ci vediamo a gennaio.

Colgo l’occasione per salutare, oltre a tutti i presenti, due bellissime tra le bellissime: Gisella e Annarita, con le quali ho avuto il piacere di scambiare due parole alla fine della conferenza. E, naturalmente, la dolcissima Rosalia alla reception dell’Acropolis.

Adesso tocca a Te invitarmi!

Mandami un’email a info@giancarlofornei.com ed organizza una delle mie conferenze nella Tua città. Lasciami un commento al post.

A Cura di Giancarlo Fornei,
Formatore Motivazionale & Mental Coach,”
Che aiuta le persone a raggiungere un obiettivo in 5 passi”
Autore di  “Penso Positivo”.

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: