Foto Iniziale

Social Media e il declino dei siti internet aziendali

Quando nella metà degli anni novanta facevo siti per le aziende, andava bene così. Erano tempi in cui avere un sito Internet significava già essere all’avanguardia. Era un fattore determinante per l’immagine di qualsiasi azienda. Ora quasi tutte le imprese hanno un sito Internet.

In realtà ora gli utenti prendono la decisione di acquistare un servizio o un prodotto ben prima di approdare sul sito della relativa azienda. Voi come me, se siete interessati ad un prodotto, vi informate prima sui Forum, sui Blog e sui siti di recensioni indipendenti, luoghi dove le persone conversano tra loro, elencandone pregi e difetti.

Solo dopo approdate al relativo sito aziendale per approfondire le funzionalità, i dettagli ed eventualmente il prezzo di listino. E spesso lo fate solo se trovate un link diretto alle pagine istituzionali del prodotto in questione. Tipicamente poi andate su siti quali Kelkoo e TrovaPrezzi per verificarne il vero prezzo di mercato!

L’opportunità

I siti Internet aziendali non sono adatti a sopperire queste esigenze. Contengono troppo spesso solo informazioni puramente “pubblicitarie” ed auto-referenziate, tipicamente create dal dipartimento del Marketing dell’azienda. E’ come pretendere che i clienti chiedano all’oste se il suo vino è buono! Le cose più utili in un sito sono tipicamente la pagina con le informazioni sui prodotti, il supporto, quelle dei contatti e le istruzioni su come raggiungere la sede.

Eppure sono in molti a credere ancora che per farsi conoscere sul Web basti semplicemente avere un sito Internet e farlo arrivare tra i primi nei motori di ricerca! In realtà le aziende hanno oggi una grande opportunità, quella di partecipare alla conversazione che avviene online, per influenzare così positivamente le scelte dei loro clienti.

Carrefour

Questo anche perché trascurare quello che dicono su Internet i propri clienti può essere fatale. Lo sa bene la Carrefour che è dovuta intervenire d’urgenza quando una sua cliente ha pubblicato sul suo Blog una brutta esperienza avuta presso uno dei suoi centri commerciali.

Carrefour ha risposto prontamente, dimostrando molta serietà, ma era già troppo tardi: la Blogosfera aveva già reagito segnalando ampiamente quanto accaduto. Google a quel punto ha dato forte rilevanza sia al Post della cliente che a quello dell’azienda.

Per saperne di più provate a digitare “carrefour assago” nel celebre motore di ricerca e date un occhiata al secondo e al terzo risultato! Fare Business con i Social Media significa anche questo: partecipare alle conversazioni che i propri clienti tengono su media sociali quali FaceBook, LinkedIn, Yahoo Asnwer, Flickr o YouTube, mostrando loro che li state ascoltando

A Cura di Luigi Centenaro,

Autore di “Business con i Social Media”
DISPONIBILE DA OGGI!

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: