Foto Iniziale

Il primo ingranaggio della creatività

Nel mio ultimo articolo hai scoperto cos’è la creatività. Ora passiamo alla pratica e partiamo subito parlando dei 3 ingranaggi della creatività. Questi 3 ingranaggi sono:

impostazione mentale;

leve mentali;

tecniche di creatività.

Tre ingranaggi… da dove nascono? Dalla necessità di semplificare l’argomento creatività per il manuale il più pratico possibile. Questi 3 ingranaggi sono una scelta mia. Non ci sono leggi scientifiche particolari alle loro spalle. Semplicemente servono a semplificare.

Il primo ingranaggio è in assoluto il più importante perchè riguarda la tua impostazione mentale. Puoi avere un’automobile potentissima e tutti i documenti in ordine ma, se non sai come accendere l’auto, le altre cose servono a poco. Lo stesso vale per la creatività: puoi conoscere tutte le leve mentali e tutte le tecniche del mondo, ma se la tua mente blocca la tua creatività, difficilmente riuscirai a trovare idee creative.

Per questo nel primo ingranaggio toccheremo tutti quei punti che bloccano la tua creatività. Ad esempio, credi veramente di essere una persona creativa?

In base a come vengono sfruttate, le nostre convinzioni sono una grandissima forza o un’enorme debolezza. Ti faccio un esempio tratto dalla mia vita. Per anni sono stato cresciuto sentendomi dire che non ero per niente creativo e che non sarei mai stata una persona in grado di trovare idee originali. Un bambino di pochi anni che sente dirsi da sua madre queste cose ovviamente ci crede e si convince di non essere una persona creativa. Così, fino a pochi anni fa, io non ero creativo. Non perchè non lo fossi veramente. Riguardando indietro ero creativo eccome! Semplicemente ero convinto di non poter essere creativo.

Un giorno, parlando del più e del meno con una mia amica, lei mi fa “ma sai che hai molta fantasia?“. Ovviamente, uno convinto di non essere creativo cosa fa? Si mette a ridere 🙂 Questa mia amica però insisteva dicendomi che io avevo molta fantasia, creando nella mia mente il dubbio. E grazie a quella semplice frase, eccomi qui ad insegnare ad altri i segreti della creatività 😉

Sei convinto di essere poco creativo? Allora fai questo semplice esercizio. Scrivi tutti i motivi che sostengono questa tua credenza. Gli insuccessi del tuo passato, le frasi che ti hanno detto amici e parenti… tutto quello che ha creato questa tua convinzione. A questo punto chiediti se vale veramente la pena precludere le tue capacità creative per colpa di questi motivi. Chiediti quante occasioni hai perso a causa di questa convinzione e chiediti quante cose positive puoi ottenere cambiando questa tua convinzione.

Così facendo inizierai a creare del dubbio nella tua mente. Una volta creato il dubbio ti sarà semplice cambiare questa tua convinzione limitante in una convinzione potenziante che ti aiuti a sviluppare le tue doti creative. Per potenziare questa tua nuova convinzione cerca, nel tuo passato, tutti i momenti in cui sei stato creativo. Non te ne vengono in mente? Pensa a quando giocavi con gli amici o con i giocattoli. In quei momenti eri super-creativo. E come potevi esserlo allora puoi esserlo anche adesso.

Ricordati che tutti siamo creativi. Se non lo fossimo saremmo uguali ai computer.

A cura di Enrico Sigurtà
Autore di “I Segreti delle Visualizzazioni” e “I Segreti della Creatività”

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: