Il primo ingranaggio della creatività



Nel mio ultimo articolo hai scoperto cos’è la creatività. Ora passiamo alla pratica e partiamo subito parlando dei 3 ingranaggi della creatività. Questi 3 ingranaggi sono:

impostazione mentale;

leve mentali;

tecniche di creatività.

Tre ingranaggi… da dove nascono? Dalla necessità di semplificare l’argomento creatività per il manuale il più pratico possibile. Questi 3 ingranaggi sono una scelta mia. Non ci sono leggi scientifiche particolari alle loro spalle. Semplicemente servono a semplificare.

Il primo ingranaggio è in assoluto il più importante perchè riguarda la tua impostazione mentale. Puoi avere un’automobile potentissima e tutti i documenti in ordine ma, se non sai come accendere l’auto, le altre cose servono a poco. Lo stesso vale per la creatività: puoi conoscere tutte le leve mentali e tutte le tecniche del mondo, ma se la tua mente blocca la tua creatività, difficilmente riuscirai a trovare idee creative.

Per questo nel primo ingranaggio toccheremo tutti quei punti che bloccano la tua creatività. Ad esempio, credi veramente di essere una persona creativa?

In base a come vengono sfruttate, le nostre convinzioni sono una grandissima forza o un’enorme debolezza. Ti faccio un esempio tratto dalla mia vita. Per anni sono stato cresciuto sentendomi dire che non ero per niente creativo e che non sarei mai stata una persona in grado di trovare idee originali. Un bambino di pochi anni che sente dirsi da sua madre queste cose ovviamente ci crede e si convince di non essere una persona creativa. Così, fino a pochi anni fa, io non ero creativo. Non perchè non lo fossi veramente. Riguardando indietro ero creativo eccome! Semplicemente ero convinto di non poter essere creativo.

Un giorno, parlando del più e del meno con una mia amica, lei mi fa “ma sai che hai molta fantasia?“. Ovviamente, uno convinto di non essere creativo cosa fa? Si mette a ridere 🙂 Questa mia amica però insisteva dicendomi che io avevo molta fantasia, creando nella mia mente il dubbio. E grazie a quella semplice frase, eccomi qui ad insegnare ad altri i segreti della creatività 😉

Sei convinto di essere poco creativo? Allora fai questo semplice esercizio. Scrivi tutti i motivi che sostengono questa tua credenza. Gli insuccessi del tuo passato, le frasi che ti hanno detto amici e parenti… tutto quello che ha creato questa tua convinzione. A questo punto chiediti se vale veramente la pena precludere le tue capacità creative per colpa di questi motivi. Chiediti quante occasioni hai perso a causa di questa convinzione e chiediti quante cose positive puoi ottenere cambiando questa tua convinzione.

Così facendo inizierai a creare del dubbio nella tua mente. Una volta creato il dubbio ti sarà semplice cambiare questa tua convinzione limitante in una convinzione potenziante che ti aiuti a sviluppare le tue doti creative. Per potenziare questa tua nuova convinzione cerca, nel tuo passato, tutti i momenti in cui sei stato creativo. Non te ne vengono in mente? Pensa a quando giocavi con gli amici o con i giocattoli. In quei momenti eri super-creativo. E come potevi esserlo allora puoi esserlo anche adesso.

Ricordati che tutti siamo creativi. Se non lo fossimo saremmo uguali ai computer.

A cura di Enrico Sigurtà
Autore di “I Segreti delle Visualizzazioni” e “I Segreti della Creatività”





Aggiungilo al carrello e scaricalo in 60 secondi!
Tecniche e Strategie per Apprendere Qualsiasi Cosa più Rapidamente e con Meno Sforzo
Acquista




Lascia il tuo commento

commenti

8 Commenti

  • Bravo, Enrico. E’ proprio così. Il terribile potere condizionante delle opinioni negative di altri puuò costituire un deterrente alla creatività, anche alla sola idea di provarci. Ma il nostro meraviglioso cervello -unità bio-cibernetica pensante- è fatto proprio così: nel preciso momento che -agendo secondo il tuo eccellente suggerimento- decidiamo di pensare agli episodi di passate creatività e dunque diciamo a noi stessi: “Sono stato creativo? Ma allora lo sono anche ora!” quella stupenda unità si mette al lavoro e predispone ad attività di pronta risposta.

    Complimenti per la chiarezza e la positività di questo tuo bell’articolo, che dice molto con poco. Buon fine settimana.

  • Ciao Enrico sono Alex Billico, la creatività si può sviluppare in moltissimi campi durante la crescita, io ad esempio l’ho sviluppata nella musica, ho scritto il mio primo pezzo all’età di 13 anni sul mio pianoforte.

    Ma voglio far notare una cosa, io studio musica dall’età di 5 Anni suono male 5 strumenti il mio primo strumento è stato il clarinetto ed è qui che volevo arrivare, mai e poi mai mi sono sognato di suonare qualcosa di mio con il clarinetto, perchè?

    Semplice non era adatto alla mia persona per sviluppare la mia creatività, quando ho inziato come strumento complementare Pianoforte al conservatorio, allora si che la mia creatività è fuoriuscita ed è proprio li che ho iniziato a sentire melodie che mi chiamavano e che puntualmente mettevo in note reali, accompagnando il tutto non solo dagli accordi ma anche dalla mia voce con le parole che uscivano praticamente da sole.

    E più suonavo e più scrivevo pezzi miei, più la mia creatività cresceva, ma non cresceva perchè la sapevo far crescere, cresceva perchè avevo trovato lo strumento che mi serviva per innaffiarla.

    Addirittura ricordo come se fosse oggi che non volevo ascoltare nessun altra musica, perchè amavo cosi tanto creare che avevo paura di accorpare il mio stile a qualcun altro.

    Detto questo credo che la creatività sia fondamentale nella vita , e la cosa bella è che se la sai utilizzare anche sul lavoro è davvero straordinario vivere e divertente, ma questa è un altra storia che magari un giorno vi racconterò…….

    Grazie

    Buon Business

    Alex Billico.

  • Complimenti per l’articolo, dai tanta positività con le tue parole.

  • Ciao Enrico !
    Ottimo articolo.

    Io sono testimone della tua creatività e dunque posso confermare che ciò che sostieni funziona…dato che sei in grado di darne dimostrazione.

    Naturalmente, non posso aggiungere altro.
    Complimenti per il tuo nuovo ebook.

  • Ciao a tutti

    ottimo post Enrico…mi piace molto e mi
    ricorda l’ultimo video di Bandler: “master
    of class”…una roba del genere;-)

    Come te lo “Zio Rich”…parla di quando andava
    a scuola e la maestra gli diceva:
    “Tu non sei un artista”…ecc…ecc…

    Complimenti…

  • credete in voi stessi e nei vostri sogni, approvo ogni parola che hai detto.

    perché la gente si diverte a dirci cose negative?

    mah.

    😀

    in bocca al lupo per la creatività a te e a tutti.

  • Ciao, Enrico.

    Colgo l’occasione di questo tuo articolo, per riprendere i miei commenti su questo blog.
    Sono rientrato in città da circa una settimana, ma alcune incombenze urgenti mi hanno impedito di commentare……

    Intanto, vorrei fare i complimenti a te, ed a tutti gli autori degli articoli di questi primi giorni di settembre.
    Del resto, basta mancare un po’….dal blog, che ci si rende conto di quanto si rimanga indietro……tra novità ed articoli.
    Cominciando da questo, oltre gli auguri di rito per il tuo nuovo ebook, osservo che quanto dici è verissimo.

    E, tra l’altro, condivido pienamente quanto dice Alex Billico.
    Anche nel mio caso, devo dire che molto dipende dallo strumento musicale.
    Pur avendo seguito diversi corsi di composizione ed improvvisazione, personalmente, se non ho a disposizione il mio srumento, l’organo a canne, difficilmente riesco a realizzare qualcosa d’nteressante.

    Non solo.
    Deve trattarsi di un organo d’impostazione sinfonico-eclettica, quello cioè per ecui realizzavano le loro opere artisti come Widor, Marco Enrico Bossi, piuttosto che altri, tra il periodo romantico ed i primi decenni di questo secolo.
    Diversamente, la mia creatività viene un po’ soffocata.

    Un interessante esempio di creatività è poi quello legato a due temi, molto cari a questo blog, cioè il raggiungimento degli obiettivi ed il problem solving.
    Magari molti si sono ritrovati a pensare ad una soluzione diversa dal consueto, a dimostrazione della loro creatività.

    P.S.
    So che hai diversi impegni in questo periodo.
    Quando puoi, fatti sentire……

    Ciao ed ancora auguri.

  • Grazie Giancarlo, Gennaro, Gertrud, Domenico e Roland per i vostri complimenti e auguri 🙂

    Gian Piero, Alex: la musica ( come molte altre forme artistiche ) sono tra i modi migliori per sviluppare la creatività. Einstein, Edison, Leonardo… erano tutte persone estremamente creative che, inconsciamente, allenavano la loro creatività con le loro passioni e le loro abitudini. Einstein ad esempio immaginava molto e faceva quello che noi oggi chiamiamo brainstorming in modo abituale. Gli veniva un’idea? La scriveva. E così, poco a poco, sviluppava la sua creatività e la applicava a tutti i campi della sua vita.

    Chiunque ne abbia la possibilità dovrebbe veramente dedicare una piccola fetta del suo tempo all’arte. Anche solo per il gusto di strimpellare una chitarra o di fare due schizzi su un foglio di carta. In questo modo ci si diverte e si sviluppano le doti creative.

    Come spiegherò nei prossimi articoli la creatività è utilissima sia nella crescita personale ( problem solving e raggiungimento degli obbiettivi ) e quella finanziaria ( marketing, brevetti, diritti d’autore, ecc… ).

    In ogni caso grazie ad entrambi per le vostre testimonianze 🙂

Aggiungi un commento

Giacomo Bruno in TV

Giacomo Bruno all'Università

Giacomo Bruno su Il Sole 24 ORE

Giacomo Bruno intervistato al TG1

Giacomo Bruno in Camera dei Deputati

Giacomo Bruno all'Evento Numero1

Giacomo Bruno al Premio TwoCommaClub 1.000.000$

Giacomo Bruno sulla Classifica Amazon

Giacomo Bruno su Rai1

Giacomo Bruno al WakeUpCall

Giacomo Bruno sulla Filosofia Numero1

Giacomo Bruno su Radio Italia

Giacomo Bruno su Radio RAI1 per il Salone del Libro

Pubblica il tuo libro


AMI I LIBRI? Il "MONDO" di Bruno Editore è un ecosistema che ti accompagna nel tuo cammino, ovunque tu sia e ovunque tu voglia arrivare.

- Pubblicazione con Garanzia Bestseller
- Ghost Publishing: scriviamo il libro per te
- Business Building: rendite dal libro
- International Bestseller in tutto il mondo
https://www.brunoeditore.it

Libro GRATIS



Scopri come avere in omaggio una copia del nuovo libro Scrittura Veloce.

Scrivere un Libro?


Scopri Bruno Editore™, il primo Editore al mondo a pubblicare il tuo libro e trasformarlo in un Bestseller Amazon in tutto il mondo.

Archivio Articoli: