Foto Iniziale

Financial Coach: si può imparare a diventare ricchi?

GIACOMO BRUNOCiao ragazzi, secondo voi si può imparare a diventare ricchi? Secondo me sì, si può. Lo scopo del financial coaching è esattamente quello di aiutarti e aiutare a diventare ricchi; il Financial Coach è infatti un professionista che aiuta le persone a crearsi rendite alternative e aggiuntive rispetto a quella fornita dal proprio lavoro.

In realtà la storia dell’italiano medio devia parecchio dall’iter per diventare ricchi. Moltissime persone, infatti, vivono al limite, a fine mese non hanno più un euro in tasca e spesso arrivano a stento al successivo stipendio. Sembra che solo il 5 per cento della popolazione sia milionario. Se ci pensi bene, però, il 5 per cento è sempre una buona percentuale: ci potresti rientrare anche tu un giorno non lontano.

Coach 360

Coach 360

Quanto conta la psicologia della ricchezza nel percorso per diventare ricchi? Su questo argomento sono stati svolti degli studi in America, poi diffusi in tutto il mondo, secondo i quali l’80 per cento dei risultati di chi si arricchisce è dato dalla psicologia e solo il 20 per cento dalla tecnica. Io ho investito in Borsa, ho fatto del trading online, comprando e vendendo azioni via internet; ti assicuro che in quel frangente la componente emotiva predominava su tutto. Ecco perché è bene stabilire delle regole prima di iniziare.

E’ la psicologia a fare la differenza fra classe ricca, media e povera. E poi che altro? La distinzione è stata studiata per capire quale sia la differenza che fa la differenza rispetto alle persone comuni. Magari ciò che ha reso realmente ricche queste persone non sono altro che piccole strategie, modi diversi di porsi degli obiettivi. Spesso si sente dire che “piove sul bagnato”, ossia che il ricco diventa sempre più ricco e il povero sempre più povero. Effettivamente è così; ma non è solo questione di avere mentalità diverse, esistono piuttosto meccanismi e cicli atti a determinare differenze tra chi è povero e chi è ricco. Li scoprirai nella lettura di Coach 360.

A fine lettura avrai in mano strumenti, tecniche e una buona formazione psicologica riguardo  all’atteggiamento che devi avere nei confronti del denaro e della ricchezza o che, come Financial Coach, devi far acquisire ai tuoi clienti.

Potresti trovarti di fronte a persone che fanno un lavoro per il quale si alzano presto tutte le mattine, tornano tardi e trascorrono la vita pensando che così stanno facendo del loro meglio. Sono convinte del fatto che lavorare tanto duramente possa produrre qualcosa di utile per la famiglia e per loro stessi, che sia l’unico modo per raggiungere il successo o per arrivare a fine mese.

In realtà esistono tanti altri modi per affrontare il solito lavoro e mirare a una diversa posizione sociale, a raggiungere la ricchezza, a crearsi rendite indipendenti dal proprio lavoro per non esserne schiavi.

In Coach 360 non ti parlerò di vere e proprie tecniche finanziarie o di Borsa, ma della psicologia sottesa ai vari meccanismi; questa, infatti, rappresenta l’80 per cento dei risultati che tu puoi ottenere.

E allora secondo voi si può imparare a diventare ricchi?
Rispondete nei commenti!

A cura di Giacomo Bruno
Autore di Coach 360

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: