Foto Iniziale

Come risparmiare sul matrimonio

È ormai molto tempo che sosteniamo con fermezza il fatto che “bello non è sinonimo di un matrimonio costoso. I soldi devono essere spesi bene, senza sprechi inutili ma senza risparmiare sulla qualità del servizio.

In questo articolo vediamo insieme come e su cosa si può risparmiare nella preparazione del proprio matrimonio. Prima di tutto dovrete decidere il budget totale a vostra disposizione per l’intera organizzazione delle nozze. Ovviamente questo é un momento in cui tutte le carte vengono calate sul tavolo, coinvolgendo eventualmente anche i genitori al fine di avere una chiara idea sulla somma sulla quale potete realmente contare.

Statisticamente è stato calcolato che in Italia un matrimonio costa in media all’incirca 30.000 euro. Partendo da questo vi consiglio di fare una valutazione accurata delle cose che non possono assolutamente mancare nel vostro giorno magico e di quelle che invece rivestono un’importanza secondaria.

Vediamo dunque alcuni accorgimenti che vi potranno aiutare a risparmiare, senza rinunciare ad un servizio di alta qualità. Iniziate con la lista degli invitati. Non è necessario invitare un cugino di terzo grado che avete visto una sola volta nella vita. Meglio concentrarsi sulle persone che vi sono più vicine, organizzando un matrimonio intimo, per pochi, ma che rimarrà nei loro cuori per sempre.

Da questi fattori dipende l’intera organizzazione: la scelta del luogo per la cerimonia, della location per il ricevimento, senza parlare del prezzo del catering. Facciamo solo due calcoli: generalmente un buon ricevimento, che include il buffet, due portate, la wedding cake e le bibite ha un costo a partire dai 100 euro a persona. Quindi se voi invitate 50 persone, solo il catering verrà a costare 5.000 euro, se invece ne invitate 150 il prezzo raggiunge già la metà del budget medio italiano.

Un altro consiglio importante che vi posso dare sul catering è di pensare ad organizzare non solo un classico pranzo o una cena, costringendo i vostri ospiti a stare seduti per ore, ma di considerare anche l’opzione del buffet diviso in isole, come l’isola mare, l’isola terra, l’isola dolci, quella frutta e quella vini. Questo dà un tono molto giovanile alla cerimonia senza alleggerirla di prestigio e vi permette anche di girare molto di piú tra i vostri cari in un giorno che vi vuole, e ci mancherebbe che così non fosse, incontrastati protagonisti.

Un fattore in grado di influenzare di molto il prezzo dell’affitto della location a voi cara è la scelta della data e della stagione del vostro matrimonio. Durante la visita informatevi sulle variazioni di prezzo se si sceglie una data al di fuori dei canonici mesi che vanno da maggio a settembre.

Generalmente le location offrono, inclusa nel prezzo, la disponibilità della stessa sino a mezzanotte; ogni ora in più di utilizzo viene conteggiata come extra. Se non siete amanti dei balli fino all’alba o avete una buona parte degli invitati non coetanei, allora vi consiglio di confermare la location solo fino a mezzanotte. La stanchezza si farà sentire, gli invitati non si sentiranno costretti a rimanere fino all’ultimo e voi non sarete obbligare a pagare svariate centinaia di euro per un utilizzo di cui avreste potuto tranquillamente fare a meno.

Ad aiutarvi in questo arriverà un annuncio del cantante del tipo: “Per ringraziare tutti i loro ospiti, questa canzone viene dedicata dagli sposi a tutti voi…” Oppure, se il vostro budget lo permette, un bellissimo show pirotecnico di chiusura.

Certe volte le location propongono un servizio “all Inclusive”, ma non vi consiglio di valutare questa opzione per un solo e semplice motivo: anche se si ha l’impressione di risparmiare, si finisce quasi sempre per spendere di piú.

Mi spiego meglio: se i fiori per la location saranno curati da un fornitore interno, chi si prenderà cura degli addobbi per la chiesa/sala comunale? Se sarete voi, sarà comunque un compito in più per nulla semplice. Se dovrete scegliere un flower designer, il prezzo risulterà molto piú conveniente nel caso debba allestire due luoghi invece che uno. Stessa cosa dicasi per i musicisti, che possono certamente cimentarsi in pezzi solenni per la cerimonia e di intrattenimento per il ricevimento.

Come sempre: questi sono solo alcuni consigli/spunti che vi possono aiutare nella pianificazione del vostro Matrimonio Perfetto. Il limite è solo la vostra fantasia!

A cura di Vera Kanishcheva
Autrice di Il Matrimonio Perfetto

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: