Foto Iniziale

Come portare al successo un team

Su questo argomento sono stati scritti tanti manuali contenenti tutti suggerimenti, indicazioni e strategie utili a chiunque abbia il compito di coordinare un team. Con questo post intendo portare il mio contributo a questo argomento elencando alcuni fattori di successo che, a mio avviso, portano un gruppo di persone ad essere un “Team Vincente”.

Uno scopo comune:
Raggiungere un obiettivo comune è l’elemento che aggrega tutti i componenti il team. Il concetto di scopo comune è tanto più chiaro quanto più esso è radicato nella cultura aziendale. “Pochi sono gli uomini di squadra, perché solo pochi sono così grandi da pensare al bene comune prima che a se stessi.” Roberto Re.

Molte volte alla domanda “Qual è secondo voi lo scopo della vostra azienda?” La risposta è stata: “Vendere e guadagnare”. E’ chiaro che in un contesto dove vengono date queste risposte, la Direzione Generale dell’azienda non si è assicurata che lo scopo o la “mission” aziendale fossero chiari.

Le relazioni:
Nel gruppo di lavoro, grazie allo scambio continuo di informazioni, tutti hanno la consapevolezza dell’influenza del proprio operato sul lavoro degli altri. Tutti sono impegnati con i propri colleghi sul piano personale e professionale. All’interno delle relazioni grande importanza riveste la flessibilità a cambiare il proprio modo di fare. Ogni componente il team deve innanzitutto saper ascoltare il punto di vista del proprio collega.

L’autonomia decisionale:
L’autonomia decisionale e le regole che il gruppo si è dato permettono ai singoli di muoversi facilmente per espletare il proprio compito. Le decisioni vengono prese entro i limiti fissati dallo scopo. Senza autonomia decisionale il gruppo di lavoro non può raggiungere il successo. E’ impensabile che ogni qual volta il gruppo di lavoro deve prendere una decisione finalizzata al raggiungimento dello scopo, sia necessario richiedere l’autorizzazione della Direzione. Ovviamente la decisione che il team prende deve essere coerente con i limiti ricevuti.

Il piacere di lavorare:
La maggior parte delle persone affronta la sua giornata lavorativa con il pensiero rivolto al momento dell’uscita dal posto di lavoro. Hanno un obiettivo all’esterno della loro azienda che li motiva e per il quale provano piacere. C’è la persona che allena la squadra di calcio del suo quartiere, mentre un’altra avrà l’appuntamento quotidiano con il suo fidanzato/a.

C’è poi la persona che rimane sino a tardi in azienda perché gli piace lavorare. Si diverte lavorando. Ecco questo è uno dei segreti per motivare le persone e per creare un team vincente. Fai in modo che il loro lavoro gli dia le stesse soddisfazioni di un gioco.

Hai mai assistito ad un incontro di calcio aziendale tra i vari reparti? Se sì, hai notato come le persone sono unite, come si aiutano a vicenda? Hai mai visto tanto entusiasmo? Sul lavoro hanno lo stesso atteggiamento? La domanda che ti farai in questo momento è: ma come faccio a far divertire le persone lavorando?

Ti assicuro che è possibile se applicherai i seguenti fattori:

un obiettivo comune;
regole chiare per tutti;
una informazione continua sui loro risultati;
tutti sono importanti;
riconoscere i successi di ciascuno e renderli noti.

Rendi divertente il lavoro dei tuoi collaboratori e avrai un gruppo di lavoro motivato.
Ma creare un team vincente significa anche gratificare.

Anche tu, se sei responsabile di un gruppo di lavoro, elogia sempre i componenti per un lavoro ben fatto. In altre parole, le persone desiderano che gli si dica di aver fatto bene una cosa. Tu quante volte dici bravo a uno dei tuoi collaboratori?

Un team leader di un’azienda, a cui avevo fatto questa domanda, mi rispose: “Perché dovrei dire bravo a qualcuno che ha fatto qualcosa per cui ha uno stipendio ogni mese?” Questo manager non aveva chiaro un concetto molto semplice ma molto efficace: Il riconoscimento è motivante e non costa nulla.

Tutte le persone desiderano essere lodate, se hanno fatto un buon lavoro. La lode, l’apprezzamento, il riconoscimento sono sempre elementi utili da utilizzare per motivare le persone, in particolare nel lavoro di squadra.

A cura di Chiarissimo Colacci
Autore di Leader si Diventa, L’Impresa EfficienteIl Team Vincente

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: