Come e perché investire in derivati

Investire con i Derivati - /img_prodotti/autori/469.jpg

 Il mondo della finanza moderna è fortemente condizionato dalla presenza dei derivati. Questi strumenti sono balzati agli albori della cronaca mondiale per i danni causati al sistema economico globale e, conseguentemente, anche alle tasche di molti risparmiatori. Ma cosa sono i derivati? Come dice la parola stessa sono strumenti finanziari che fanno “derivare” il loro valore da quello di altre attività finanziarie (come: azioni, tassi di interesse, indici, materie prime ecc.) poste a sottostante. Quindi, per loro natura sono strumenti strettamente legati o all’economia reale o ad altri strumenti finanziari.

Perché sono tanto diffusi? La loro diffusione è dovuta al fatto che ogni strumento derivato può essere utilizzato contemporaneamente per tre esigenze differenti: speculazione, copertura e arbitraggio. Nessuno strumento finanziario può contemporaneamente vantare questa triplice condizione. È intuibile quindi la dinamicità insita in questi strumenti, che li rende a buon titolo il mercato, in termini nominali, più vasto che si conosca (il loro controvalore totale è di circa nove volte il PIL mondiale). I derivati riescono a rispondere a più esigenze differenti di risparmiatori differenti. Il loro impiego è di vitale importanza per mantenere il proprio portafoglio di attività produttivo e protetto allo stesso tempo.

Per investire in maniera cosciente ed efficiente negli strumenti derivati dobbiamo sapere che:

  1. i derivati sfruttano il cosiddetto “effetto leva” che consente, a fronte di un investimento ridotto, un guadagno più che proporzionale. Allo stesso tempo però possono anche determinare perdite più consistenti della cifra investita;
  2. chi detiene azioni o obbligazioni, o ha strumenti costruiti con queste due attività, non può prescindere dall’avere in portafoglio prodotti derivati che garantiscano una protezione dalle oscillazioni negative degli strumenti stessi, durante tutta la durata dell’investimento.
  3. I derivati hanno dei costi commissionali molto alti e prevedono un profilo del cliente molto aggressivo, quindi se avete voglia di investire in questi strumenti valutate bene di avere a disposizione sia denaro che cultura finanziaria.

Come in ogni ambito dello scibile umano, prima di cimentarsi in qualunque prova è bene avere un’importante base teorica a supporto delle nostre attività (la migliore teoria è una buona pratica).

 

A cura di Ivan Maurizzi

Vuoi saperne di più? Scarica l’ebook completo: Investire con i Derivati

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: