Come e perchè dobbiamo sfruttare la comunicazione a nostro vantaggio

Clotilde De MeoPotresti scalare una montagna, ottenere un risultato incredibile, battere un record, fare una scoperta importante, ma se nessuno lo sapesse? E’ come se non fosse mai avvenuto! Le persone parlano di ciò che conoscono, di quello che viene raccontato loro, comprano un prodotto perchè lo hanno visto in una pubblicità o perchè qualcuno gliene ha parlato, vengono a conoscenza di un servizio o di un evento perchè hanno ascoltato la notizia alla radio, alla tv oppure hanno letto un articolo su Internet o sul giornale. 

Ci sono molti, moltissimi modi per diffondere un messaggio, per farlo “girare”, per far sì che la gente ne parli, che si interessi. E ci sono persone che fanno proprio questo di lavoro: veicolano le notizie. Se all’inizio quello dell’addetto stampa era un mestiere che limitava la propria sfera di azione ai media tradizionali, oggi la ricerca continua di nuovi spazi dove “posizionare al meglio” la notizia implica l’utilizzo e la conoscenza dei nuovi canali di informazione come i social network, i blog, i siti di annunci, senza dimenticare la pubblicità e la creazione di eventi

Ogni notizia può e deve essere presentata nel modo migliore possibile per far sì che giunga a destinazione dove vogliamo: al pubblico di massa o a un target mirato di utenti. Lo studio e la pianificazione del “lancio” non sono processi così complessi quando si conoscono mezzi e strumenti adatti. Ci sono poi i tempi mediatici da rispettare, le caratteristiche dei singoli media da sfruttare.

Diffondere il un messaggio correttamente e tempestivamente può fare la differenza per un politico che aspira ad avere visibilità, a raggiungere più persone possibile, ma anche per un’azienda che vuole battere la concorrenza posizionando sul mercato un nuovo prodotto.

Quindi, come e cosa fare se non possiamo ricorrere all’aiuto di professionisti della comunicazione? Meglio non partire da zero, no? Facciamo nostro qualche piccolo trucco del mestiere e cerchiamo di evitare gli errori più comuni. In altre parole: informiamoci prima di agire.

Perchè in fin dei conti, per ottenere un buon risultato basta conoscere le regole del gioco. 

A cura di Clotilde De Meo

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: