Foto Iniziale

Come correre in modo corretto per migliorare la prestazione

Paolo BabaglioniLa corsa è un pò come il nuoto: più esegui il movimento in maniera corretta più massimizzi la tua prestazione. Infatti una tecnica sopraffina permette al corpo di fare meno fatica dandogli la capacità di gestire al meglio le energie. Un buon allenamento deve quindi partire dalla teoria, senza di essa i risultati potrebbero essere scoraggianti.

Per correre in modo corretto bisogna stare attenti a 4 parti del nostro corpo: la testa, il busto, le braccia, la posizione e l’appoggio dei piedi.

Partiamo dalla testa la quale deve essere perfettamente diritta ed in linea con il resto del corpo. Per fare in modo che ciò accada è fondamentale che lo sguardo sia rivolto in avanti e quindi nè in basso nè verso l’alto. Se durante la corsa “ciondoli” la testa significa che devi potenziare ed elasticizzare i muscoli del collo.

Il busto non è diritto come la testa ma deve essere leggermente proiettato in avanti. In questo modo la schiena è più rilassata e le curve che la compongono sono naturalmente in posizione corretta.

Le braccia devono muoversi in coordinazione con le gambe (gamba destra avanti, braccio sinistro avanti), tra braccia ed avambraccio ci deve essere un angolo di circa 90° e alla mano aperta viene preferito il pugno. Può essere necessario distendere le braccia ogni tanto, facciamolo senza problemi ma solo per pochi secondi.

I piedi devono poggiare al suolo unicamente di avampiede. Questo perchè si ottiene una spinta maggiore degli arti permettendo così la fase di volo, caratteristica unica della corsa che la differenzia da una camminata.
Seguite questi ed altri consigli presenti all’interno dell’ebook e vedrete la vostra tecnica migliorare e di conseguenza i vostri risultati.

A cura di Paolo Babaglioni

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: