Come acquistare la mentalità imprenditoriale

Foto Iniziale

Paolo Todisco

Cosa distingue un ottimo dipendente da un buon imprenditore?
Questa domanda mi ha perseguitato per anni. Ho osservato grandi direttori d’hotel all’opera, ho lavorato con capireparto molto preparati. Ho avuto titolari con un’altissima professionalità.

Come ben sa chi legge o, ha già letto il mio ebook “Avviare un Ristorante” sono convinto che la formazione inizi con il primo giorno di scuola e non finisca mai. Devo però aggiungere che la mentalità imprenditoriale si impara solo apprendendo dai migliori; investendo il proprio tempo ad osservare ed assistere un grande titolare all’opera.

Io non intendo apprendere come risolvere un caso oggettivo: intendo il modo in cui il mio interlocutore ragiona per raggiungere il risultato! Innanzitutto dobbiamo sapere bene cosa vogliamo fare! In breve dobbiamo essere consapevoli degli obiettivi che ci siamo prefissati. In secondo luogo dobbiamo imparare tutto il possibile dai migliori.

Quante volte Vi sarà capitato di iniziare un nuovo lavoro ed il collega più anziano vi mette subito in guardia con la fatidica frase:- fai attenzione, meno fai meglio è; perchè poi pretendono sempre di più. Volete sapere cosa ho sempre risposto io?? “Ti ringrazio di avermelo fatto presente!” Un modo educato per dichiarare la mia totale estraneità a quel modo di pensare. Appena io intraprendevo un nuovo lavoro mi accodavo al migliore e mi nutrivo delle sue conoscenze per imparare il più possibile e per arricchire il mio bagaglio di esperienze. Torniamo però alla domanda iniziale! Un buon imprenditore si distingue da un ottimo dipendente per il suo libero arbitrio e per la sua capacità d’azione.

Quindi se volete diventare degli imprenditori con la I maiuscola i passi sono questi: consapevolezza (avere le idee chiare), conoscenza (formazione teorica e pratica), azione (imparare a prendere decisioni ed ad agire), coraggio (quando il gioco si fa duro non mollare ma inventare). Un grande multimilionario dice sempre: “come fai le cose piccole fai anche le cose grandi! Esercitiamoci nel posto di lavoro ad agire come un imprenditore otterremo molti risultati: il più importante sarà fare apprendistato di imprenditorialità.

Ultimo personale suggerimento: portate sempre a termine le cose. Se fai una gara di corsa che dura 10 km e ti fermi dopo 9999 metri non hai concluso nulla ed hai sprecato tutte le tue energie; era sufficiente crederci di più e prepararsi meglio ed avresti ottenuto il risultato!
Buon business a tutti! Per approfondimenti www.infomarketing-ristoratori.com

A cura di Paolo Todisco

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: