5 trucchi per capire se è giunto il momento di lasciare il lavoro

Laura TentoliniQuanti di noi non si sono mai lamentati del proprio lavoro? Probabilmente nessuno. Chi non ha mai pensato di cambiare lavoro, o meglio ancora di mettersi in proprio come libero professionista? È innegabile l’utilità di uno stipendio a fine mese per vivere, ma come ignorare certe giornate di noia trascorse sul luogo di lavoro, oppure lo scarso entusiasmo nello svolgere le solite mansioni da dipendente? Come distinguere un momento passeggero di apatia da un vero e proprio segnale di malessere che ci porta a rimettere in discussione la nostra scelta di lavorare come dipendenti?

Ecco 5 domande provocatorie, 5 trucchi per capire se è giunto il momento di cambiare lavoro oppure di scegliere la strada della libera professione:

1) Come vi sentite la mattina quando andate al lavoro? Siete stanchi e rassegnati oppure sprizzate gioia ed energia da ogni poro? Siete pronti a sorbirvi i soliti colleghi e problemi aziendali oppure siete pieni di entusiasmo all’idea di cogliere nuove opportunità di lavoro e mettervi alla prova con i vostri clienti, non quelli dell’azienda? 

2) Come vi sentite invece la mattina quando siete in ferie, in vacanza oppure quando vi attende una giornata intera da dedicare a voi stessi, alla famiglia oppure alle vostre passioni? Una riflessione di questo tipo può essere l’inizio di un percorso personale sulla scelta di lasciare un lavoro da dipendente per la professione autonoma.  

3) Come vi sentite trascorrendo l’intera giornata al lavoro tra capi e colleghi? Siete perfettamente a vostro agio con loro, vi sentite stimati e apprezzati, trascorrete giornate serene e produttive? 

4) Siete a vostro agio nella mansione che vi è stata assegnata, oppure siete consapevoli di poter fare ben altro per la vostra azienda, e ancor di più per voi stessi? Come vengono accolte le vostre idee e proposte di innovazione?

5) Quando siete al lavoro sognate ad occhi aperti, immaginate di essere da un’altra parte, fantasticate su un nuovo lavoro gratificante e di successo?

Se rispondere a queste domande vi trova sereni, allora vuol dire che lavorate in un buon ambiente umano, che avete trovato un impiego che vi piace, che vi gratifica, per il quale siete portati naturalmente. In questo caso il nostro ebook sulla libera professione non vi serve e potete interrompere la lettura di questo articolo. 

Se, al contrario, rispondere a queste domande ha suscitato in voi un senso di malessere, sentimenti negativi e d’insoddisfazione verso il vostro lavoro da dipendenti, allora vuol dire che forse è giunto per voi il momento di riflettere. La vita è troppo breve per passare le giornate in un ambiente che non vi stimola, tra persone che non vi apprezzano e svolgendo mansioni che non vi gratificano! 

Il sogno di realizzarsi professionalmente può diventare realtà. È il momento di costruire un progetto attorno al sogno, di pensare a un modo diverso di vivere il lavoro, non più inteso come dipendente ma anche come libero professionista.

Il nostro ebookDa Dipendente a Professionista” analizza tutti gli aspetti da affrontare prima di lasciare il lavoro e spiega cosa cambia nella vita di un dipendente quando decide di diventare un libero professionista. Questo ebook vi accompagnerà dal momento delle dimissioni fino ad arrivare a muovere i primi passi nella libera professione. 

A cura di Laura Tentolini

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: