3 Trucchi per bruciare più calorie con il metabolismo basale

Foto Iniziale

Marco GermaniNonostante quello che le innumerevoli diete del momento ci vogliono fare credere, esiste un unico e solo metodo per perdere peso: ingerire meno calorie di quelle che si bruciano. Se ingeriamo circa lo stesso numero di calorie di quelle che bruciamo rimaniamo più o meno sullo stesso peso, se ne ingeriamo di più (come capita a molti), ingrassiamo e spesso ci esponiamo al rischio di molte malattie direttamente legate al sovrappeso.

Se sull’ingestione delle calorie, tramite il cibo, possiamo agire in un modo diretto, ovvero mangiando di meno e mangiando cibi che contengano tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno ma con calorie limitate (e per fare ciò ci sono molte soluzioni valide, sia con cibi naturali che con integratori alimentari), per aumentare le calorie che bruciamo il discorso si fa un po‚ più complesso. Il primo, evidente modo di bruciare calorie è attraverso l’attività fisica. Non è necessario andare in palestra (anche se è consigliato praticare sistematicamente un’attività sportiva) ma basta camminare ad esempio 30 min al giorno, usare le scale invece dell’ascensore, spostarsi a piedi ogni volta che sia possibile e, in altre parole, cercare di muoversi il più possibile per massimizzare il numero di calorie bruciate.

C’è però un altro modo, altrettanto efficace ma meno conosciuto ai più, di bruciare calorie: attraverso il metabolismo basale. Si tratta semplicemente delle calorie che bruciamo quando siamo a riposo. In questo istante, anche se sei seduto davanti a uno schermo di un pc, il tuo organismo sta svolgendo una serie di funzioni vitali (battito cardiaco, respirazione, digestione se hai mangiato da poco, ecc.), che consumano calorie. Abbiamo diversi modi per “allenare” il nostro metabolismo basale a consumare più calorie per queste semplici funzioni ed aiutarci quindi nel nostro progetto di controllare il peso. Vediamone tre dei principali:

1) Stimolare il metabolismo tramite sostanze leggermente eccitanti.
La caffeina e tutte le sostanze che agiscono sul sistema nervoso centrale, hanno un effetto stimolante sul nostro metabolismo e, aumentando leggermente il battito cardiaco, ci aiutano a bruciare più calorie. Ovviamente, non bisogna assolutamente abusare di queste sostanze, perché gli effetti negativi possono essere tali e tanti da rendere il loro contributo positivo assolutamente insignificante. Come già spiegato in un mio precedente articolo su questo blog, secondo il consiglio dei maggiori nutrizionisti al mondo si dovrebbero privilegiare bevande a base di erbe, che contengono caffeina naturale e non estratta chimicamente (come quella del caffè), stimolanti naturali come il ginseng o il guarana e energy drink con poche calorie e arricchiti con vitamine e antiossidanti.

2) Mangiare più spesso e in quantità minore.
Questo concetto, portato al grande pubblico nei primi anni 90 dal Dr. Barry Sears e il suo regime della zona, si basa semplicemente sul fatto che ogni volta che mangiamo bruciamo delle calorie, quindi fare 5 pasti al giorno, due principali e due spuntini, invece dei tre canonici, ci aiuta a dimagrire. Ovviamente non dobbiamo esagerare con le quantità. Il corollario di questo principio è che non dovremmo mai rimanere più di 4-5 ore di seguito senza mangiare. In quel caso infatti, daremmo al nostro cervello il messaggio che non c’è cibo a sufficienza e, per un naturale meccanismo di sopravvivenza, tutte le funzioni vitali (il metabolismo, appunto) iniziano ad essere rallentate con conseguente minore dispendio di calorie.

3) Aumentare la massa muscolare.
I muscoli, oltre che ad occupare meno spazio del grasso, necessitano di più calorie per mantenersi. Aumentare la propria massa muscolare, tramite qualche semplice esercizio di forza praticabile anche a casa (flessioni, addominali, piegamenti sulle gambe, ecc.), se associato ad un regime alimentare con il giusto apporto di proteine (mediamente da 1,5 a 2 gr di proteine al giorno per kg di peso, in funzione dell’attività fisica praticata) ci consente di bruciare più calorie a riposo. Con una metafora automobilistica, paragonando il nostro corpo ad una macchina, aumentare la massa muscolare, è come “alzare il minimo”.

Con questi tre semplici metodi, possiamo far diventare il nostro metabolismo uno dei nostri più grandi alleati per il controllo del peso e per il raggiungimento di un ottimo livello di vitalità, benessere ed energia.

A cura di Marco Germani

VUOI PUBBLICARE IL TUO LIBRO?

Vuoi pubblicare il tuo libro?

Scopri BRUNO EDITORE, la prima casa editrice al mondo per pubblicare un libro e diventare Bestseller Amazon.

>> INIZIA ORA

photo

Giacomo Bruno

Ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002, 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. E’ Autore di 26 bestseller sulla crescita personale e con la sua casa editrice Bruno Editore ha pubblicato 600 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. E’ considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. La sua newsletter viene seguita ogni giorno da oltre 150.000 affezionati lettori. Il suo Blog e i suoi canali social sono seguiti da oltre 1.000.000 di follower. Il suo lavoro è seguito dalla Radio, dalla Stampa e dalle TV nazionali.

Potrebbero interessarti anche questi: